Stampanti multifunzione

Da Guide@Debianizzati.Org.

Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 6 "Squeeze"
Debian 7 "Wheezy"
Debian 8 "Jessie"
Verificala con Stretch

Indice


Banner e-zine.png
Questa guida è basata sui seguenti articoli presenti all'interno del numero 1 dell'e-zine di Debianizzati.org :

Stampanti multifunzione


Introduzione

Se dopo aver installato Debian si ha la necessità di configurare una stampante o uno scanner oppure una multifunzione (stampante e scanner in un unico corpo), si deve procedere all'installazione del server cups (per la stampa) e di sane (per lo scanner). In linea di massima c'è un ottimo supporto per la maggior parte delle stampanti e degli scanner. Per controllare se il proprio hardware è supportato, visitare i rispettivi siti:

Cups

Iniziamo con l'installazione del server cups.
Per far questo possiamo utilizzare il tool che più ci piace: apt-get, aptitude, synaptic, adept etc.
Controlliamo che in /etc/apt/sources.list sia abilitato almeno un repository, ad esempio:

deb http://debian.fastweb.it/debian/ stable main

ovviamente adattiamo la versione al ramo che si usa:

 stable, testing o unstable 

Dopo il consueto:

# apt-get update 

proseguiamo con:

# apt-get install foomatic-db cups cups-driver-gutenprint cups-pdf 

per chi ha stampanti HP aggiungere:

# apt-get install hpijs hplip hplip-cups hpoj

Configurazione

Riguardo alla configurazione di cups, esistono dei semplici tool grafici in base al DE che si utilizza. Qui prendiamo in considerazione una configurazione via web browser.
La primissima cosa da fare per poter amministrare la propria stampante come utente semplice è aggiungere il proprio utente al gruppo lp e lpadmin agendo da terminale, come root:

# adduser nome_utente lp 
# adduser nome_utente lpadmin

quindi effettuare un logout/login per rendere effettivi i cambiamenti.

Ora apriamo il nostro browser preferito e nella barra dell'URL digitiamo:

 http://localhost:631/ 

Se è la prima volta che ci colleghiamo al server verrà richiesto l'utente (root) e la password (root), poi procediamo:

Se tutto è andato bene (come mi auspico) la stampante è pronta per l'uso.

Da notare che il pacchetto "cups-pdf" ci permette di avere una stampante virtuale, ovvero stampa i nostri documenti su un file pdf o gs(ghostscript); quindi una "utility" molto comoda se non si dispone materialmente di una stampante o non si vogliono sprecare carta e inchiostri.

Tips and Tricks

Questa sezione è destinata a coloro che possiedono una stampante Epson Stylus connessa via USB e riguarda il monitoraggio dei livelli d'inchiostro e la pulizia delle testine. (se qualcun altro ne conosce per altre marche lo può benissimo aggiungere) Installiamo l'utility:

# apt-get install escputil 

dalle descrizioni:

 escputil is a utility to clean and align the heads of Epson Stylus printers.  It can also check the current ink levels in the printer. 

Ora possiamo utilizzare l'utility dal terminale. Ad esempio, per vedere i livelli degli inchiostri:

$ escputil --ink-level --raw-device /dev/usb/lp0  

o per la pulizia delle testine:

$ escputil --clean-head --raw-device /dev/usb/lp0  

Per evitare ogni volta di digitare tutti i comandi si possono utilizzare i seguenti script. Per i livelli degli inchiostri:

#!/bin/bash
#
# controllo livelli inchiostro stampante Epson
#
#
escputil --ink-level --raw-device /dev/usb/lp0

Salviamolo come ink-level e diamo i permessi d'esecuzione:

$ chmod +x ink-level

spostiamolo in /usr/local/bin :

# mv ink-level /usr/local/bin

Ora basta aprire il terminale e digitare:

$ ink-level

per vedere stampati su terminale i livelli degli inchiostri.

Per la pulizia delle testine:

#!/bin/bash
#
# pulizia testine stampante Epson
#
#
escputil --clean-head --raw-device /dev/usb/lp0

salviamolo come clean-head e diamo i permessi d'esecuzione:

$ chmod +x clean-head

spostiamolo in /usr/local/bin :

# mv clean-head /usr/local/bin

Ora basta aprire il terminale e digitare:

$ clean-head

per pulire le testine della stampante.

Sane

Installiamo i pacchetti occorrenti:

# apt-get install sane sane-utils xsane xsane-common 

Aggiungiamo il nostro utente al gruppo scanner ( pena il non poterlo usare ):

# adduser nome_utente scanner

e effettuiamo un logout/login per rendere effettivi i cambiamenti.

Verifichiamo che il nostro scanner sia stato riconosciuto:

$ sane-find-scanner

o:

$ scanimage -L

se lo scanner è riconosciuto, ci restituisce il vendor, il product e la porta USB su cui è collegato; ad esempio:

found USB scanner (vendor=0x04b8 [EPSON], product=0x080e [USB MFP]) at libusb:005:002 

Ora possiamo usare lo scanner lanciando l'applicazione con:

$ xsane

Enjoy Debian, the most powerful OS on earth!




Guida scritta da: Xtow

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti