Tasti Multimediali: configurazione ed uso

Da Guide@Debianizzati.Org.
Jump to navigation Jump to search
Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 8 "Jessie"
Debian 9 "Stretch"
Debian 10 "Buster"

Preparazione: installazione dei programmi

Per configurare i tasti multimediali da Linux servono essenzialmente due programmi: xev e xmodmap. Prima di tutto, quindi, dobbiamo installare i pacchetti con privilegi di amministrazione:

# apt install x11-utils x11-xserver-utils

il primo (x11-utils) conterà il programma xev, il secondo conterrà invece il programma xmodmap.

Configurazione layout tasti

Dopo aver installato questi programmi la prima cosa da fare è scoprire i keycode relativi ai tasti che ci interessano e questo verrà fatto con xev. Apriamo una console e scriviamo xev, a programma lanciato premiamo il tasto che ci interessa configurare e dovremmo avere un output del genere:

KeyRelease event, serial 29, synthetic NO, window 0x1c00001,
root 0x75, subw 0x0, time 1436703, (287,442), root:(292,515),
state 0x0, keycode 236 (keysym 0x0, NoSymbol), same_screen YES,
XLookupString gives 0 bytes:

da queste righe otteniamo il keycode (nell'esempio 236) e notiamo anche che non gli è associato nessun nome ( ..., NoSymbol). Adesso dobbiamo associare un nome al tasto riferito da quel keycode. Quest'operazione deve essere fatta modificando il file ~/.xmodmaprc che se non esiste va creato.

In questo file vanno inserite righe del tipo:

keycode num = nome

dove num è il keycode ottenuto con xev e la stringa nome dovrà essere del tipo FXX dove al posto di XX dobbiamo inserire un numero maggiore di dodici.

Adesso lanciando da shell xmodmap ~/.xmodmaprc e rilanciando xev dovremmo ottenere:

KeyPress event, serial 26, synthetic NO, window 0x2400001,
root 0x75, subw 0x0, time 267243, (597,651), root:(603,723),
state 0x0, keycode 236 (keysym 0xffca, F13), same_screen YES,
XLookupString gives 0 bytes:

Abbiamo abbinato al tasto un nome (nell'esempio F13).

Associazione programmi

Ora potremmo voler far eseguire un'azione al tasto configurato, questa cosa la si può fare in svariati modi: se si ha Gnome dal menu Desktop -> Preferenze -> Scorciatoie da tastiera associando al tasto un'azione predefinita, e abbiamo finito. Similmente per altri ambienti desktop.

In ambienti grafici minimali

Invece, se usiamo un ambiente grafico minimale, ci potrebbe servire un programma che permette di associare a dei tasti o ad una combinazione di tasti una determinata azione. Di questi ultimi ne esistono vari: in questo tutorial useremo xbindkeys, la cui configurazione è molto semplice.

Anzitutto bisogna installarlo:

# apt install xbindkeys

Fatto ciò bisogna modificare il file ~/.xbindkeysrc, che è formato da righe del tipo:

"comando o programma da eseguire"
tasto o combinazione di tasti associata

per esempio:

"firefox"
Control+F13 // si potevano usare anche Shift o Alt 

Modificato il file bisogna lanciare da shell xbindkeys -f ~/.xbindkeysrc e tutto dovrebbe funzionare.

Ora però dobbiamo fare in modo che il mapping dei tasti multimediali e l'associazione del programma tramite xbindkeys avvenga ogni volta che facciamo il login. La procedura esatta varia a seconda dell'ambiente utilizzato.




Guida scritta da: itbhp 11:07, 21 Apr 2006 (EDT)

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized