Modificare i colori in Midnight Commander

Da Guide@Debianizzati.Org.
Jump to navigation Jump to search
Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 8 "Jessie"
Debian 9 "Stretch"
Debian 10 "Buster"

Introduzione

Midnight Commander è uno tra i più noti e diffusi filemanager testuali utilizzati in ambiente Unix. È estremamente versatile e comodo, soprattutto per chi non ama le interfacce grafiche.
L'unica cosa che davvero mi ha impedito per molto tempo di usarlo è il terrificante blu elettrico dell'interfaccia ncurses; avevo deciso quasi di rinunciare a MC quando ho scoperto (grazie a weirdo) che è possibile modificarne l'aspetto: esistono ben due metodi per farlo, e in questo breve howto cercherò di spiegarli entrambi.

Configurazione manuale

Per modificare i colori di default di Midnight Commander bisogna intervenire sul file ~/.config/mc/ini.
All'interno del file inseriamo quindi una nuova sezione chiamata [Colors], dove andremo a specificare i nuovi colori che vogliamo adottare.
In particolare la sintassi, assai semplice è questa:

<keyword>=<foregroundcolor>,<backgroundcolor>:<keyword>= ...

Quindi esistono due elementi principali: le <keyword> e i colori (con <background> si definisce il colore dello sfondo mentre con <foreground> quello di primo piano).
Per quanto riguarda le <keyword>, queste sono quelle che possono essere utilizzate:

  • Base colors: normal, selected, marked, markselect, errors, input, reverse, gauge
  • Menu colors: menu, menusel, menuhot, menuhotsel
  • Dialog colors: dnormal, dfocus, dhotnormal, dhotfocus
  • Help colors: helpnormal, helpitalic, helpbold, helplink, helpslink
  • Viewer color: viewunderline
  • Special highlighting colors: executable, directory, link, stalelink, device, special, core
  • Editor colors: editnormal, editbold, editmarked

Per quanto riguarda invece i colori, eccone alcuni:

Color for text and background Colors just for text
black gray
red brightred
green brightgreen
brown yellow
blue brightblue
magenta brightmagenta
cyan brightcyan
lightgray white

La nostra sezione [Colors] all'interno di ~/.mc/ini dovrebbe avere un aspetto simile a questo, per esempio:

[Colors]
base_color=lightgray,green:normal=green:selected=,gray ...

Alcune indicazioni sullo schema dei colori

Parameter Value Description
normal lightgray,blue Main color
reverse black,lightgray Inverse color
gauge white,black Progressbar indicator
input black,cyan Input string
selected black,cyan Panel: current file
marked yellow,blue Panel: marked file
markselect yellow,cyan Panel: current marked file

L'elenco completo è reperibile qui.

Su questo sito c'è anche uno script che vi permette di testare le combinazioni di colori sul vostro computer prima di editare il file di configurazione di MC.

Una volta decisa la combinazione di colori perfetta, basterà ovviamente salvare il file ~/.config/mc/ini.

Utilizzo delle skin

Fortunatamente esiste un metodo diverso e più rapido, grazie al supporto alle skin, alcune già installate in /usr/share/mc/skins.
Per utilizzare una skin diversa da quella di default è sufficiente aprire il file ~/.config/mc/ini con il vostro editor preferito e andare alla sezione [Midnight-Commander].
A questo punto andate alla voce skin= e inserite il nome della skin che avete scelto. Infine andate alla sezione [Colors] e cancellate il valore relativo alla keyword base color.
Salvate e uscite.

Per provare le varie skin disponibili basterà lanciare da linea di comando questa istruzione:

mc -S nomeskin

Dove, ovviamente, nomeskin sta per il nome della skin contenuta in /usr/share/mc/skins (non occorre aggiungere l'estensione .ini).

Per esempio:

mc -S dark
mc -S nicedark
mc -S modarkon16
mc -S gotar
mc -S featured

e una volta trovata la preferita, impostarla come visto in precedenza.

Ed ora godetevi finalmente il vostro Midnight Commander!

Ringraziamenti e Fonti

Grazie a weirdo e a ferdybassi: mi sono praticamente limitata a riorganizzare quanto appreso da loro (e/o dalle risorse da loro indicate).

È comunque utile fare riferimento alla pagina di manuale di Midnight Commander nella sezione dedicata ai colori, nonché alla sua documentazione dove vengono chiarite le caratteristiche del file di configurazione del programma, anche per quanto riguarda la sezione [Colors]. Inoltre questa breve guida è una traduzione, più o meno libera, dei due seguenti howto:

  • questo per quanto riguarda il primo metodo;
  • questo per quanto riguarda il secondo metodo.

Per approfondire

A chi ancora non conoscesse MC consiglio questa introduzione scritta da mm-barabba sulla e-zine di Debianizzati.org.




Guida scritta da: MadameZou 17:11, 15 apr 2012 (CEST)

Swirl-auth40.png Debianized 40%

Estesa da:
Verificata da:
HAL 9000 17:18, 12 ott 2019 (CEST)

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized