Immagini iso Debian da usare come repository

Da Guide@Debianizzati.Org.

Versione delle 14:39, 15 apr 2014, autore: S3v (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
I repository
Arrow left.png

Introduzione ai repository

Repository ufficiali di Debian

Repository esterni

Extra

Arrow right.png



Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Tutte le versioni supportate di Debian

Indice

Preambolo

Per tenere aggiornata una Debian il modo migliore è quello di essere connessi ad internet via ADSL, con una connessione analogica a 56k l'impresa diventa ardua se non impossibile. Ma, come spesso, Debian ci viene incontro permettendoci di scaricare tutti i repository in diverse immagini iso, attualmente per Squeeze sono 55 CD oppure 8 DVD dai quali mancano i pacchetti non-free e multimedia che bisogna scaricare diversamente Creare immagini iso dei repository Debian . Si hanno due modi per usare le iso:

  1. Masterizzare tutte le iso in altrettanti CD o DVD ed usarle con apt-cdrom
    1. Come si intuisce non è tanto economico e nemmeno pratico
  2. Usare le iso così come sono, caricate sull'hard disk interno o anche esterno
    1. I vantaggi sono evidenti

Di seguito vedremo come usare il punto 2

Iniziare

Prima cosa ovvia è procurarsi le immagini iso, una volta che ne siamo in possesso vediamo come fare.
Per comodità è meglio rinominare le iso con un nome più corto es; debian1.iso per il primo CD/DVD e così per tutte le altre iso, alla fine si avranno

....e così per tutte le iso che si hanno. Ora si crei una directory nella propria /home, qui la chiamerò repo quindi

$ mkdir repo

Ora si spostino tutte le iso nella suddetta directory, per verificare si dia il comando:

$ ls /home/utente/repo

sostituite il vostro nome alla voce utente. Dovreste avere l'elenco di tutte le iso, se è così, ora, bisogna creare le directory dove verranno montate le iso.

$ mkdir /repo/mag1
$ mkdir /repo/mag2
$ mkdir /repo/mag3

Proseguire nel creare tante directory quante sono le iso.
In pratica nella directory repo si devono avere tante subdirectory quante sono le iso.

Concludere

Ora non resta che montare le immagini ed istruire apt per utilizzarle.
Per primo dobbiamo aumentare i device loop, dato che le immagini iso verranno montate su un device virtuale, dev/loop, e che di default sono limitati ad otto, per accettarvene date:

# ls /dev/loop*

mentre le iso potrebbero essere più di 50.
Editare il file /etc/modules e modificare così:

loop max_loop=64

Per rendere effettivi i cambiamenti è necessario riavviare il sistema oppure togliere e reinserire il modulo "loop" con il giusto parametro:

# modprobe -r loop
# modprobe loop max_loop=64

Proseguire editando /etc/fstab aggiungendo:

/home/utente/repo/debian1.iso  /home/utente/repo/mag1  udf,iso9660  user,loop 0  0
/home/utente/repo/debian2.iso  /home/utente/repo/mag2  udf,iso9660  user,loop 0  0
/home/utente/repo/debian3.iso  /home/utente/repo/mag3  udf,iso9660  user,loop 0  0

Proseguire nello stesso modo per tutte le altre iso, ovviamente sostituite utente con il vostro.
Per ultimo editare /etc/apt/sources.list ed aggiungere:

deb file:/home/utente/repo/mag1/ squeeze main contrib  
deb file:/home/utente/repo/mag2/ squeeze main contrib  
deb file:/home/utente/repo/mag3/ squeeze main contrib

Come detto prima, aggiungere altre voci così come in /etc/fstab
Ora basta un:

# mount -a
# apt-get update

A questo punto potete aggiornare/installare quello che desiderate, di sicuro noterete una velocità incredibile.




Guida scritta da: xtow

Swirl-auth40.png Debianized 40%

Estesa da:
Verificata da:
S3v

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti