Controller RAID LSI Fusion-MPT SAS: installazione e monitoraggio dei dischi

Da Guide@Debianizzati.Org.

Edit-clear-history.png Attenzione. Questa guida necessita di un controllo, per via del tempo trascorso dall'ultima verifica e delle versioni di Debian con cui è stata testata.

Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 6 "Squeeze"
Debian 7 "Wheezy"

Indice

Introduzione

I controller LSI della linea Fusion-MPT SAS sono una famiglia di controller RAID economici ma robusti e affidabili, che si trovano spesso installati sui server Dell PowerEdge e HP Proliant entry level. Supportano solo i livelli RAID 0 e 1, ma lo fanno bene e senza intoppi.
Siete incappati in uno di questi controller se lo leggete sulla scheda hardware del vostro server o se il comando

# lspci

restituisce, tra le altre cose, alcune linee come queste:

02:08.0 SCSI storage controller [0100]: LSI Logic / Symbios Logic SAS1068 PCI-X Fusion-MPT SAS [1000:0054] (rev 01)
07:00.0 SCSI storage controller [0100]: LSI Logic / Symbios Logic SAS1068E PCI-Express Fusion-MPT SAS [1000:0058] (rev 08)

Installazione

Su alcuni server HP Proliant in cui il controller LSI non è l'unico controller RAID presente, essendocene uno integrato sulla scheda madre, può accadere che l'installazione di Debian vada a buon fine, ma che al primo riavvio si incappi in questo errore di Grub:

Error 15: File not found

Questo errore sembra dovuto al fatto che Grub, in presenza di due controller RAID di cui uno sia un LSI, non riesce a leggere i dischi nel corretto ordine impostato dal Debian Installer. La più veloce soluzione suggerita in diversi forum e sul sito di assistenza di HP è quella di procedere all'installazione di Debian scollegando il controller LSI e configurando solamente i dischi collegati al controller integrato. Una volta terminata l'installazione di Debian sarà possibile riagganciare il controller per partizionare, formattare e montare nel filesystem i dischi collegati. A questo punto Grub dovrebbe essersi già installato con la corretta mappatura dei dischi e l'aggiunta di nuove unità disco non dovrebbe creare problemi. Per aggiungere nuovi dischi ad un sistema Debian già installato fate riferimento ad esempio a questa guida: Guida alla formattazione dei dischi con fdisk.

Configurazione e monitoraggio

Il controller funziona con i driver mptsas che sono inclusi nel kernel Debian. Possiamo verificare che i driver siano stati effettivamente caricati e siano in utilizzo attraverso il comando:

# lsmod | grep mptsas

che restituirà qualcosa del genere:

mptsas                 25840  4
mptscsih               25296  1 mptsas
mptbase                61124  3 mptctl,mptsas,mptscsih
scsi_transport_sas     30000  1 mptsas
scsi_mod              158544  9 mptctl,sd_mod,sg,sr_mod,libata,cciss,mptsas,mptscsih,scsi_transport_sas

Per installare alcuni tool di monitoraggio dobbiamo abilitare il repository di HWraid, aggiungendo un file con estensione .list in /etc/apt/sources.list.d (per esempio /etc/apt/sources.list.d/hwraid.list) contenente la riga:

deb http://hwraid.le-vert.net/debian wheezy main

Per una descrizione più approfondita del repository e del suo contenuto si veda la guida Il repository di HWraid. Le versioni attualmente supportate di Debian sono Lenny, Squeeze e Wheezy; modificate la riga precedente adattandola alla distribuzione che state utilizzando. Ora possiamo installare il software che ci occorre:

# apt-get update
# apt-get install mpt-status lsiutil

mpt-status

Il primo software che prendiamo in esame è mpt-status. Perchè questo software funzioni occorre abilitare il modulo mptctl. Quindi carichiamolo a mano e assicuriamoci che venga caricato ad ogni reboot del server:

# modprobe mptctl
# echo mptctl >> /etc/modules

Pur non essendo molto prolisso nei suoi output, questo software permette di interrogare il nostro controller e di ricavarne lo stato dei dischi ad esso collegati.

server:~# mpt-status -p
Checking for SCSI ID:0
Found SCSI id=0, use ''mpt-status -i 0`` to get more information.
server:~# mpt-status -i 0
ioc0 vol_id 0 type IM, 2 phy, 73 GB, state OPTIMAL, flags ENABLED
ioc0 phy 1 scsi_id 32 ATA WDC WD5000AAKS-0 1C02, 465 GB, state ONLINE, flags NONE
ioc0 phy 0 scsi_id 1 ATA WDC WD5000AAKS-0 1C02, 465 GB, state ONLINE, flags NONE

L'output è scarno, ma possiamo vedere che i nostri due dischi Western Digital sono attivi e non hanno indicatori di problemi.

lsiutil

Questo è un tool sviluppato direttamente da LSI. Pur essendo liberamente distribuibile non sono riuscito a capire sotto quale licenza sia rilasciato. Non ho utilizzato molto questo tool, ma ne ho ricavato l'impressione che sia uno strumento che permette di andare molto in profondità nella gestione del controller e che, di conseguenza, permetta di fare molti danni grossi e irreparabili. Usatelo quindi a vostro rischio e pericolo.
Di seguito un esempio di una breve sessione con lsiutil.

server:~# lsiutil

LSI Logic MPT Configuration Utility, Version 1.56, March 19, 2008

1 MPT Port found

     Port Name         Chip Vendor/Type/Rev    MPT Rev  Firmware Rev  IOC
 1.  /proc/mpt/ioc0    LSI Logic SAS1068E B3     105      00143000     0

Select a device:  [1-1 or 0 to quit] 1

 1.  Identify firmware, BIOS, and/or FCode
 2.  Download firmware (update the FLASH)
 4.  Download/erase BIOS and/or FCode (update the FLASH)
 8.  Scan for devices
10.  Change IOC settings (interrupt coalescing)
13.  Change SAS IO Unit settings
16.  Display attached devices
20.  Diagnostics
21.  RAID actions
22.  Reset bus
23.  Reset target
42.  Display operating system names for devices
45.  Concatenate SAS firmware and NVDATA files
60.  Show non-default settings
61.  Restore default settings
69.  Show board manufacturing information
97.  Reset SAS link, HARD RESET
98.  Reset SAS link
99.  Reset port
 e   Enable expert mode in menus
 p   Enable paged mode
 w   Enable logging

Main menu, select an option:  [1-99 or e/p/w or 0 to quit] 1

Current active firmware version is 00143000 (0.20.48)
Firmware image's version is MPTFW-00.20.48.00-IE
  LSI Logic
x86 BIOS image's version is MPTBIOS-6.14.10.00 (2007.09.29)

Main menu, select an option:  [1-99 or e/p/w or 0 to quit] 21

 1.  Show volumes
 2.  Show physical disks
 3.  Get volume state
 4.  Wait for volume resync to complete
23.  Replace physical disk
26.  Disable drive firmware update mode
27.  Enable drive firmware update mode
30.  Create volume
31.  Delete volume
32.  Change volume settings
33.  Change volume name
50.  Create hot spare
99.  Reset port
 e   Enable expert mode in menus
 p   Enable paged mode
 w   Enable logging

RAID actions menu, select an option:  [1-99 or e/p/w or 0 to quit] 2

1 volume is active, 2 physical disks are active

PhysDisk 0 is Bus 0 Target 1
  PhysDisk State:  online
  PhysDisk Size 238418 MB, Inquiry Data:  ATA      ST3250620NS      3BKS

PhysDisk 1 is Bus 0 Target 8
  PhysDisk State:  online
  PhysDisk Size 238418 MB, Inquiry Data:  ATA      ST3250620NS      3BKS

RAID actions menu, select an option:  [1-99 or e/p/w or 0 to quit] 1

1 volume is active, 2 physical disks are active

Volume 0 is Bus 0 Target 0, Type IM (Integrated Mirroring)
  Volume Name:
  Volume WWID:  01e2adb8d959aedc
  Volume State:  optimal, enabled
  Volume Settings:  write caching enabled, auto configure, priority resync
  Volume draws from Hot Spare Pools:  0
  Volume Size 237464 MB, 2 Members
  Primary is PhysDisk 1 (Bus 0 Target 8)
  Secondary is PhysDisk 0 (Bus 0 Target 1)

RAID actions menu, select an option:  [1-99 or e/p/w or 0 to quit] 3

Volume 0 State:  optimal, enabled

RAID actions menu, select an option:  [1-99 or e/p/w or 0 to quit] 0





Guida scritta da: Ferdybassi 00:19, 26 gen 2010 (CET)

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti