Debian Stretch - Monit

Da Guide@Debianizzati.Org.

Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 9 "Stretch"

Indice

Introduzione

Monit è una applicazione utile a monitorare lo stato di file, directory, processi e periferiche. È in grado di intraprendere particolari misure di manutenzione nel caso in cui riscontri particolari anomalie.

Installazione

Per installare Monit è sufficiente:

# apt-get install monit

Una volta completata l'installazione, occorre avviare Monit e abilitare l'avvio automatico del demone all'avvio del server:

# systemctl start monit
# systemctl enable monit

E' possibile in ogni momento monitorare lo stato del servizio con il comando:

# systemctl status monit

Configurazione

La configurazione di Default di Monit è impostata nella directory /etc/monit/. I file specifici di configurazione dei processi si trovano in: /etc/monit/conf-available/.
Monit ha un'interfaccia web, che però di default è disabilitata. Possiamo abilitarla in questo modo:

# nano /etc/monit/monitrc

e cambiando le linee:

# set httpd port 2812 and
# use address localhost # only accept connection from localhost
# allow localhost # allow localhost to connect to the server and
# allow admin:monit # require user 'admin' with password 'monit'

in:

set httpd port 2812 and
allow admin:monit # require user 'admin' with password 'monit'

Salviamo e riavviamo il servizio:

# systemctl restart monit

Possiamo verificare lo stato del servizio:

# netstat -ant | grep :2812
# monit status

Aggiungere servizi al monitoraggio

Monit ha già preconfigurati una serie di monitoraggi di demoni, che vanno quindi solo attivati.
Possiamo vedere quali configurazioni sono già presenti:

# ls -la /etc/monit/conf-available

Per abilitare il monitoraggio di un particolare demone è sufficiente:

# ln -s /etc/monit/conf-available/apache2 /etc/monit/conf-enabled/

dove al posto di apache2 occorre mettere il nome del demone da monitorare.
Una volta fatto, riavviamo Monit:

# systemctl restart monit

Creare la configurazione per un nuovo servizio da monitorare

ProFTPD

Il template per il server FTP ProFTP non è disponibile in Monit, e quindi dobbiamo crearcelo:

# nano /etc/monit/conf-available/proftpd

con contenuto:

check process proftpd with pidfile /var/run/proftpd.pid
   start program = "systemctl start proftpd"
   stop  program = "systemctl stop proftpd"
if failed port 21 protocol ftp then restart

Quindi abilitiamolo e riavviamo Monit:

# ln -s /etc/monit/conf-available/proftpd /etc/monit/conf-enabled
# monit -t
# systemctl restart monit

VsFTPD

Questo demone non crea nessun file .PID, quindi è necessario che il file di configurazione si comporti in modo differente:

# # nano /etc/monit/conf-available/vsftpd

con contenuto:

check process proftpd
   matching vsftpd
   start program = "systemctl start proftpd"
   stop  program = "systemctl stop proftpd"
if failed port 21 protocol ftp then restart

Quindi abilitiamolo e riavviamo Monit:

# ln -s /etc/monit/conf-available/vsftpd /etc/monit/conf-enabled
# monit -t
# systemctl restart monit

Monitoraggio da shell

Possiamo monitorare lo stato dei demoni anche da shell:

# monit summary
# monit status
# monit status proftpd




Guida scritta da: Ferdybassi

Swirl-auth40.png Debianized 40%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti