Differenze tra le versioni di "Amministrazione grafica delle "Alternatives""

Da Guide@Debianizzati.Org.
Jump to navigation Jump to search
m
m
Riga 1: Riga 1:
 
 
Spunto e traduzione da [http://www.debian-administration.org/articles/480 www.debian-administration.org]
 
Spunto e traduzione da [http://www.debian-administration.org/articles/480 www.debian-administration.org]
  
A quanti di voi e' capitato dopo qualche aggiornamento o pulizia di ritrovare gli [[alternatives]] ('''/etc/alternatives''') incasinati? (come per esempio dopo il fork di ''firefox'' con ''iceweasel'')
+
A quanti di voi è capitato dopo qualche aggiornamento o pulizia di ritrovare gli [[alternatives]] ('''/etc/alternatives''') incasinati? (come per esempio dopo il fork di ''firefox'' con ''iceweasel'')
  
La via piu semplice sarebbe di usare update-alternatives:
+
La via più semplice sarebbe di usare update-alternatives:
 
<pre>update-alternatives --config [package]</pre>
 
<pre>update-alternatives --config [package]</pre>
  
Mettiamo il caso che non vi ricordiate quale pacchetto sia incasinato, oppure vogliate controllare quale sia la attuale configurazione delle alternative, un utente linux con esperienza si mette li quei 20 minuti a controllare i vari link e i file, ma cosa fare se si e' inesperti?
+
Mettiamo il caso che non vi ricordiate quale pacchetto sia incasinato, oppure vogliate controllare quale sia la attuale configurazione delle alternative, un utente linux con esperienza si mette quei 20 minuti a controllare i vari link e i file, ma cosa fare se si è inesperti?
  
La soluzione e' [http://packages.debian.org/galternatives  galternatives], ed e' grafica:
+
La soluzione è [http://packages.debian.org/galternatives  galternatives], ed è grafica:
  
 
<pre>apt-get install galternatives</pre>
 
<pre>apt-get install galternatives</pre>
  
Adesso potete sfruttare tutta la potenza di ''alternatives'' via graziosi menu e bottoncini colorati senza dover diventare matti sulla consolle.
+
Adesso potete sfruttare tutta la potenza di ''alternatives'' via graziosi menu e bottoncini colorati senza dover diventare matti sulla console.
  
 
[[Utente:Abortigeno|q&#91;^c^]p]] 20:24, 18 Gen 2007 (CST)
 
[[Utente:Abortigeno|q&#91;^c^]p]] 20:24, 18 Gen 2007 (CST)

Versione delle 19:58, 29 dic 2009

Spunto e traduzione da www.debian-administration.org

A quanti di voi è capitato dopo qualche aggiornamento o pulizia di ritrovare gli alternatives (/etc/alternatives) incasinati? (come per esempio dopo il fork di firefox con iceweasel)

La via più semplice sarebbe di usare update-alternatives:

update-alternatives --config [package]

Mettiamo il caso che non vi ricordiate quale pacchetto sia incasinato, oppure vogliate controllare quale sia la attuale configurazione delle alternative, un utente linux con esperienza si mette lì quei 20 minuti a controllare i vari link e i file, ma cosa fare se si è inesperti?

La soluzione è galternatives, ed è grafica:

apt-get install galternatives

Adesso potete sfruttare tutta la potenza di alternatives via graziosi menu e bottoncini colorati senza dover diventare matti sulla console.

q[^c^]p 20:24, 18 Gen 2007 (CST)