Server casalingo (SOHO)

Da Guide@Debianizzati.Org.

(Differenze fra le revisioni)
m
m
Riga 58: Riga 58:
----
----
Autore: Bedo
Autore: Bedo
-
[[Categoria:Server]][[Categoria:Networking]]
+
[[Categoria:Server]]

Versione delle 12:24, 17 giu 2008

Introduzione

Avete un PC collegato 24 ore su 24 a internet? Beh, potrebbe trasformarsi in uno splendido server web per tutte le vostre prove. Come si sa, al giorno d'oggi ci sono molti siti che offrono spazio web, anche con supporto php, ma volete mettere la comodita di avere questo spazio nel nostro PC? I vantaggi sono molti, uno su tutti il fatto che possiamo essere amministratori della nostra macchina, quindi personalizzare anche parecchio il nostro spazio. D'altro canto, ci può essere la difficolà iniziale di settare il tutto, ma questa guida è fatta apposta per ridurre al minimo questa fatica.

Installazione

Bene, iniziamo come prima cosa a scaricare i pacchetti che ci servono. Il primo pacchetto che ci serve è apache. Apache(www.apache.org) è un noto webserver, usato da moltissimi siti in tutto il mondo. Procediamo quindi con l'installazione, dando:

# apt-get install apache

Lasciamo il tempo ad apt di scaricare il necessario ed installarlo. Se ora andiamo in /var/www/ noteremo una pagina, index.html. E il segno che apache è stato correttamente installato ed e funzionante. Per testarlo, apriamo un browser e digitiamo localhost . Si aprira la pagina index.html (quella che abbiamo visto in /var/www/). Bene, il nostro server è pronto all'uso. Da notare che se il nostro pc è all'interno di una lan e siamo dietro un router, dovremo impostare il port forwarding, altrimenti il nostro server web non sara accessibile dall'esterno. La porta in questione è la porta 80, quella appunto del protocollo HTTP.

Il dominio

Bene, fatto questo abbiamo un nostro server accessibile dall'esterno. Ma come fanno gli utenti ad arrivare a noi? Nessun problema, esiste un servizio, Dyndns, che permette di trasformare un indirizzo IP dinamico "quasi" in uno statico. Tramite un programma da installare sul nostro server, il nostro indirizzo IP verra comunicato a dyndns.org, che provvederà ad aggiornare il nostro dominio (ad esempio bedo.homelinux.org). Procediamo quindi a registrarci su www.dyndns.org. Scegliamo il nome utente che vogliamo, sapendo che comunque il dominio che sceglieremo potrà essere diverso dal nome utente. Una volta registrati, torniamo sul server perche dobbiamo installare il programma per l'aggiornamento dell'IP.

Il programma che consiglio è ddclient, che si installa mediante:

# apt-get install ddclient

In fase di installazione ci verrà chiesto il servizio, il nome utente e altre domande di facile risposta. Dobbiamo porre attenzione alla domanda dell'interfaccia che dovrà aggiornare l'IP. Se il nostro pc ha un'interfaccia direttamente collegata a internet, ad esempio la ppp0, allora alla domanda rispondiamo ppp0. Se invece, come me, siamo dietro a un router, quindi abbiamo solamente un'interfaccia di rete con un indirizzo interno, dobbiamo andare a modificare il file /etc/ddclient.conf, nel modo seguente:

root@crogiuolo:/home/bedo$ cat /etc/ddclient.conf
# Configuration file for ddclient generated by debconf
#
# /etc/ddclient.conf

pid=/var/run/ddclient.pid
protocol=dyndns2
use=web, web=dyndns
server=members.dyndns.org
login=tuo_nome_utente
password=tua_password
tuo_dominio (es. bedo.homelinux.org)
root@crogiuolo:/home/bedo$

Poniamo particolare attenzione alla riga use=web, web=dyndns. Abbiamo detto a ddclient di usare il web, tramite dyndns, per ottenere un indirizzo ip valido.

Possiamo testare il tutto dando:

root@crogiuolo:/home/bedo$ ddclient

Andiamo a controllare nel sito di dyndns. Se l'IP che ci propone nella pagina di modifica del dominio corrisponde a quello nel database di dyndns, allora siamo a posto. Un'ulteriore test può essere quello di assegnare un ip fasullo, del tipo 1.1.1.1, poi sul nostro server dare ddclient, per vedere che si aggiorna correttamente.

La guida termina qua. In futuro ci sara anche una guida per configurare apache con il supporto per il php, ma gia seguendo quello che c'è scritto sopra avremo un web-server completamente funzionante :)

Alla prossima.


Autore: Bedo

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti