LKN: Introduzione

Da Guide@Debianizzati.Org.

(Differenze fra le revisioni)
m (aggiunto link pdf originale)
m
Riga 40: Riga 40:
[http://www.kernel.org/pub/linux/kernel/people/gregkh/lkn/lkn_pdf/ch01.pdf ''Capitolo originale'']
[http://www.kernel.org/pub/linux/kernel/people/gregkh/lkn/lkn_pdf/ch01.pdf ''Capitolo originale'']
-
[[Categoria:Kernel]]
+
[[Categoria:Linux Kernel in a Nutshell]]

Versione delle 11:51, 17 giu 2008

Torna all'indice: Linux Kernel in a Nutshell

Nonostante la sua grande base di codice (oltre sette milioni di linee di codice), il kernel Linux è il sistema operativo più flessibile che sia mai stato creato. Può essere messo a punto per una grande varietà di sistemi differenti e funzionare su qualunque cosa, da un modello di elicottero radio-comandato, a un telefono cellulare, alla maggior parte dei più grandi supercalcolatori nel mondo. Adattando il kernel a un ambiente specifico, è possibile creare qualcosa che sia contemporaneamente più piccolo e più veloce del kernel fornito dalla gran parte delle distribuzioni di Linux. Questo libro entrerà nel come costruire e installare un kernel personalizzato, e fornirà qualche spunto su come abilitare opzioni specifiche che probabilmente vorrete usare per specifiche situazioni.

Nessuna distribuzione di Linux fornisce esattamente il kernel che gran parte dei suoi utenti vuole. Le distribuzioni moderne sono diventate molto accomodanti, compilando il supporto per ogni periferica conosciuta, per l'audio, e anche per il risparmio energetico. Ma probabilmente ognuno di voi ha necessità differenti dalla maggioranza degli utenti (e ogni distribuzione deve cercare ad andare incontro alle necessità della maggioranza). Voi potreste semplicemente avere un hardware differente. E quando esce un nuovo kernel potreste voler iniziare ad usarlo senza aspettare che una distribuzione venga costruita attorno ad esso.

Per un certo numero di ragioni, durante il vostro cammino con Linux, qualche volta potreste voler compilare un kernel, o mettere a punto i parametri di quello che state utilizzando. Questo libro vi fornisce le informazioni necessarie per comprendere il kernel dal punto di vista dell'utente, e per effettuare i cambiamenti più comuni.

Ci sono anche delle buone ragioni per rimuovere alcune caratteristiche da un kernel, in particolare se lo fate funzionare in un sistema embedded o in uno con uno small form factor (piccolo fattore di forma, cioè dalle risorse limitate, N.d.T.)

Nel mettere a punto, è utile comprendere le motivazioni intime del comportamento del kernel. Queste sono al di là dello scopo di questo libro, eccetto brevi sommari che appaiono con certe opzioni. L'appendice B include riferimenti ad altri libri e a materiale che può fornirvi maggiori basi.


Usare questo libro


Cesoia.png
Non configurate né compilate il vostro kernel con i permessi di superutente!


Questo avvertimento è la cosa più importante da ricordare percorrendo i passaggi di questo libro. Ogni cosa in questo libro - scaricare il codice sorgente del kernel, decomprimerlo, configurare il kernel e compilarlo - dovrebbe essere fatta come utente comune del sistema. Solo i due o tre comandi necessari per installare un nuovo kernel dovrebbero essere impartiti come superutente (root).

Ci sono stati bug nel processo di costruzione del kernel, nel passato, che causavano la cancellazione di qualche file speciale nella directory /dev se l'utente aveva i permessi da superutente durante la compilazione del kernel Linux. Ci sono anche problemi che possono facilmente insorgere decomprimendo il kernel Linux con diritti di superutente, poiché qualche file nel pacchetto dei sorgenti del kernel non finirà per avere i permessi adeguati e causerà errori di compilazione più avanti.

Il codice sorgente del kernel, inoltre, non dovrebbe essere mai posto nella directory /usr/src/linux/, poiché quella è la posizione del kernel con cui sono state compilate le librerie di sistema, non del vostro kernel personalizzato. Non effettuate neppure alcun tipo di sviluppo del kernel nella directory /usr/src/, ma fatelo solo nella vostra directory da utente locale, dove non può accadere nulla di male al sistema.



This is an indipendent translation of the book Linux Kernel in a Nutshell by Greg Kroah-Hartman. This translation (like the original work) is available under the terms of Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5.


Capitolo originale

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti