Debian e iPod

Da Guide@Debianizzati.Org.

Versione delle 19:47, 30 set 2005, autore: Jango (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Introduzione

Questa guida spiega come utilizzare i dispositivi iPod della Apple con il sistema Debian GNU/Linux, tuttavia dovrebbe funzionare con qualunque distribuzione.

Note


Iniziamo aprendo una consolle e digitiamo:

tail -f /var/log/syslog

Ora occorre collegare l'iPod al cavetto USB e accenderlo. Il syslog dovrebbe dire quali sono i device che ha riconosciuto. Nell'iPod ci sono tre partizioni, a noi interessa la terza, dove ci sono i dati. Probabilmente il device assegnato a questa partizione si chiamerà /dev/sda3, visto che l'iPod viene riconosciuto come un disco SCSI. Non ci rimane quindi che montare il filesystem per farlo diventare parte della nostra LinuxBox.

~# mkdir /mnt/iPod ~# mount -t hfsplus /dev/sda3 /mnt/ipod -o rw,uid=user,gid=group

Nella seconda riga di questo codice sostituite hfsplus con vfat se il vostro iPod è formattato per Windows. Le opzioni dopo la -o dicono che lo montate in lettura e scrittura per un utente specifico: in questo modo non è più necessario loggarsi come root per intervenire sul filesystem dell'iPod.

Ora siamo in grado di esplorare il contentuto di questa partizione. I dati e la musica (che probabilmente sono quello che ci serve) stanno sotto:

/mnt/iPod/iPod_Control

Usare iPod

Per lavorare con l'iPod ci sono degli strumenti comodissimi: GNUpod e gtkpod. Quest'ultimo è dotato di una interfaccia grafica che in breve vi farà scordare iTunes, per configurarlo fate riferimento alla documentazione sul sito. Per installarli:

~# apt-get install gnupod-tools gtkpod

In breve avrete a disposizione tutto quello che occorre per manipolare i file musicali e i riferimenti all'interno del database dell'iPod, ma non potrete ancora ascoltare i brani, perché iPod conserva i brani in formato M4A; per leggere questo formato occorre un codec audio che non è incluso nei repository Debian ufficiali. Occore quindi aggiungere al proprio /etc/apt/source.list un repository marillat come questo:

deb ftp://ftp.nerim.net/debian-marillat/ sarge main

e di seguito:

~# apt-get update ~# apt-get install faac faad gtkpod-aac xmms-mp4

In pratica avete installato il codec faac e il decoder faad, indispensabili per leggere i formati audio proprietari AAC e MP4, oltre a questi le versioni di gtkpod e XMMS capaci di sfruttarli. E' possibile operare scelte differenti, per questo far riferimento al sito Audiocoding.com, che contiene moltissime informazioni a riguardo.

Da questo momento in poi, quindi, siete in grado anche di ascoltare la musica direttamente dall'iPod, ma noi vogliamo di più... Convertire M4A in OggVorbis

In questa sezione ho raccolto alcuni script di bash che permettono di trasformare tutti i brani dell'iPod nel formato libero OggVorbis, utilissimo se l'iPod non è vostro, ma volete la musica che ci sta dentro!

Iniziamo a creare una directory di lavoro all'interno della nostra home:

~$ mkdir ~/Music

Trasferiamoci tutti i brani dell'iPod...

~$ cp -v /mnt/ipod/iPod_Control/Music/*/* ~/Music

Ora siamo pronti. Probabilmente chi ha memorizzato i brani ha utilizzato degli spazi nei nomi dei file, quindi togliamoli di mezzo:

  1. !/bin/bash
  1. Questo script elimina lo spazio nei nomi dei file

for file in ~/Music/* do NEWNAME=`basename "$file" | sed -e 's/\ /_/g'` mv "$file" "~/Music/$NEWNAME" done

Ora li convertiamo tutti in formato OggVorbis con l'utility oggenc che se non avete:

~# apt-get install oggenc

  1. !/bin/bash
  1. Questo script converte i file .m4a in .ogg

for file in ~/Music/* do output=`basename $file | sed -e 's/.m4a/.ogg/g'` faad -w $file | oggenc -B 16 -C 2 -R 44100 \ -q 6 -o ~/Music/$output -

# rimuovo il file m4a rm -f $file done

Ovviamente i due script possono essere facilmente uniti in uno solo, li ho separati per chiarezza. Inoltre potreste aver bisogno di cambiare le impostazioni di oggenc settate per convertire i file a qualità CD. iPod Shuffle

Ho avuto modo di provare un iPod Shuffle, ma senza provare ad utilizzare gtkpod. Accedere a questo tipo di dispositivo è ancora più semplice, infatti ha una sola partizione, se viene dedicato solo alla musica, o due se contiene musica e dati (questo nell'ipotesi in cui sia stato utilizzato su Windows o Macintosh con strumenti Apple); quindi:

~# mkdir /mnt/iPod ~# mount -t hfsplus /dev/sda1 /mnt/ipod -o rw,uid=user,gid=group

Per il resto si comporta esattamente come un dispositivo di massa su USB. Link utili

Alcuni link da visitare per utilizzare al meglio il vostro iPod!

   * http://www.gnu.org/software/gnupod/
   * http://www.audiocoding.com
   * http://www.justlinux.com/forum/showthread.php?threadid=139624
   * http://www.ipodlinux.org/iTunesDB
   * http://www.linuxquestions.org/questions/history/273534
   * http://www.linuxquestions.org/questions/history/170553
   * http://debian.video.free.fr

Ma mica finisce qua... è ovviamente possibile mettere GNU/Linux direttamente sull'iPod e risolvere alla base qualsiasi problema! ^__^

   * http://www.ipodlinux.org/
   * http://melablog.it/
Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti