Debian e Nokia 7210: uso di gnokii e gestione degli sms

Da Guide@Debianizzati.Org.

Document-page-setup.png Attenzione: questo articolo è ancora incompleto e in fase di scrittura da parte del suo autore.

Sentitevi liberi di contribuire, proponendo modifiche alla guida tramite l'apposita pagina di discussione, in modo da non interferire con il lavoro portato avanti sulla voce. Per altre informazioni si rimanda al template.



In questa guida vedremo come configurare la connessione tra la nostra Debian box ed un cellulare Nokia 7210.

Indice

Premessa

Sono doverose alcune precisazioni:

Operazioni preliminari

Configurazione del kernel

Il cavo USB che mette in comunicazione PC e cellulare è dotato di un chip che converte il segnale proveniente dal telefono e lo invia sulla porta USB emulando una connessione seriale.

Da console è facilmente individuabile quale sia il chip utilizzato:

$ lsusb
Bus 005 Device 001: ID 0000:0000
Bus 004 Device 001: ID 0000:0000
Bus 003 Device 001: ID 0000:0000
Bus 002 Device 003: ID 067b:2303 Prolific Technology, Inc. PL2303 Serial Port
Bus 002 Device 002: ID 04b3:310b IBM Corp. Red Wheel Mouse
Bus 002 Device 001: ID 0000:0000
Bus 001 Device 001: ID 0000:0000

possiamo vedere che il device 003 sul bus 002 corrisponde ad una porta seriale e che il chip è il PL2303 di Prolific Technology. Si tratta di un chip supportato dal kernel linux: tutto quello che dobbiamo fare consiste nell' abilitare almeno come moduli il supporto generico alle connessioni seriali USB e quello specifico per il chip in nostro possesso.

Le voci da abilitare (le trovate nella sezione Device Drivers/USB) sono:

CONFIG_USB_SERIAL=m
CONFIG_USB_SERIAL_PL2303=m

Controllate se il vostro kernel è già configurato per l' utilizzo di questi moduli:

$ cat /usr/src/linux/.config |grep CONFIG_USB_SERIAL

se così non fosse dovete abilitarli e ricompilare il kernel.

Fatto questo riavviate e proseguiamo.

Verifica del collegamento

Una volta preparato il kernel, verifichiamo che esso rilevi correttamente il cavetto USB.

Apriamo una console e logghiamoci come utente root, in modo da poter controllare i messaggi inviati dal sistema:

# tail -f /var/log/messages

Ora colleghiamo il cavello ad una presa USB, dovremmo osservare qualcosa di questo tipo:

Oct 30 20:12:55 localhost kernel: usb 2-2: new full speed USB device using uhci_hcd and address 4
Oct 30 20:12:55 localhost kernel: usbcore: registered new driver usbserial
Oct 30 20:12:55 localhost kernel: drivers/usb/serial/usb-serial.c: USB Serial Driver core v2.0
Oct 30 20:12:55 localhost kernel: drivers/usb/serial/usb-serial.c: USB Serial support registered for PL-2303
Oct 30 20:12:55 localhost kernel: pl2303 2-2:1.0: PL-2303 converter detected
Oct 30 20:12:55 localhost kernel: usb 2-2: PL-2303 converter now attached to ttyUSB0
Oct 30 20:12:55 localhost kernel: usbcore: registered new driver pl2303
Oct 30 20:12:55 localhost kernel: drivers/usb/serial/pl2303.c: Prolific PL2303 USB to serial adaptor driver v0.12
Oct 30 20:12:55 localhost usb.agent[6999]:      pl2303: loaded successfully

Notiamo che viene rilevata una nuova periferica USB seriale e che per essa viene caricato il driver pl2303, relativo al chip del nostro cavetto.

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti