Breve storia del regno degli hacker

Da Guide@Debianizzati.Org.

(Differenze fra le revisioni)
(inserita versione originale)
m (correzioni varie)
 
(11 revisioni intermedie non mostrate.)
Riga 1: Riga 1:
-
{{Libro|
+
{{Libro
-
titolo = Breve storia del regno degli hacker |
+
|Titolo = Breve storia del regno degli hacker
-
autore = Eric S. Raymond |
+
|Autore = [http://www.catb.org/~esr/ Eric S. Raymond]
-
traduzione = http://www.saltatempo.org Saltatempo.Org |
+
|Lingua =italiano
-
editore_url = http://www.saltatempo.org/ |
+
|Anno = 1996-2000
-
editore_nome = SaltaTempo.Org |
+
|Versione originale = [http://www.catb.org/~esr/writings/cathedral-bazaar/hacker-history/ A Brief History of Hackerdom]
-
online = http://www.saltatempo.org/hacker/hacker_history/hacker-history.html Formato HTML |
+
|Lettura OnLine = Formato [https://web.archive.org/web/20070811033610/http://www.saltatempo.org/hacker/hacker_history/hacker-history.html HTML]
-
online_originale = http://www.catb.org/~esr/writings/cathedral-bazaar/hacker-history  Formato HTML |
+
|Download = EN Formati [http://www.catb.org/~esr/writings/cathedral-bazaar/ Vari]
-
descrizione = Vengono esplorate le origini della hacker culture, inclusa la presitoria dei Real Programmers, i giorni gloriosi del laboratorio IA (Intelligenza Artificiale) del MIT, e di come la prima ARPANET ha cresciuto la nazione della rete (network nation). Nubi e tempesta su Giove (Jupiter, ndtr). Viene descritta l'ascesa e la definitiva stagnazione di Unix, la nuova speranza dalla Finlandia, e la storia di come "l'ultimo vero hacker" è diventato il patriarca della generazione successiva. Si accenna al modo in cui Linux ed il mainstream di Internet hanno portato la hacker culture dai limiti della conoscenza pubblica alla attuale predominanza.}}
+
|Licenza = [http://opencontent.org/openpub/ Open Publication License]
 +
|Descrizione = Vengono esplorate le origini della ''hacker culture'', inclusa la preistoria dei Real Programmers, i giorni gloriosi del laboratorio IA (Intelligenza Artificiale) del MIT e di come la prima ARPANET ha cresciuto la nazione della rete (network nation). Viene descritta l'ascesa e la definitiva stagnazione di Unix, la nuova speranza dalla Finlandia e la storia di come "l'ultimo vero hacker" è diventato il patriarca della generazione successiva.<br />Si accenna al modo in cui Linux ed il mainstream di Internet hanno portato la hacker culture dai limiti della conoscenza pubblica alla attuale predominanza.
 +
}}
 +
 
 +
[[Categoria:Libri]]

Versione attuale delle 23:55, 13 set 2020

ND.jpg Breve storia del regno degli hacker
Autore: Eric S. Raymond Traduzione: -
Lingua: italiano Versione originale: A Brief History of Hackerdom
Pagine: - Lettura OnLine: Formato HTML
Anno: 1996-2000 Download: EN Formati Vari
ISBN: - Pacchetto Debian: -
Editore: - Licenza: Open Publication License
Vengono esplorate le origini della hacker culture, inclusa la preistoria dei Real Programmers, i giorni gloriosi del laboratorio IA (Intelligenza Artificiale) del MIT e di come la prima ARPANET ha cresciuto la nazione della rete (network nation). Viene descritta l'ascesa e la definitiva stagnazione di Unix, la nuova speranza dalla Finlandia e la storia di come "l'ultimo vero hacker" è diventato il patriarca della generazione successiva.
Si accenna al modo in cui Linux ed il mainstream di Internet hanno portato la hacker culture dai limiti della conoscenza pubblica alla attuale predominanza.
Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti