Bitnami LAMP Stack: Linux-Apache-MySQL-PHP facili

Da Guide@Debianizzati.Org.

Versione delle 02:01, 18 apr 2017, autore: Selky (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 7 "Wheezy"
Debian 8 "Jessie"
Debian testing "Stretch"

Indice

Introduzione

Bitnami Stacks è una raccolta di pacchetti preconfigurati e indipendenti per ambienti di sviluppo e realizzazione di applicazioni web.

In questa guida verrà esaminato Bitnami AMP Stack, un utile strumento multipiattaforma, comprendente tutto il necessario per realizzare un ambiente LAMP con estrema semplicità.

Esistono due versioni


Info.png Nota
Di seguito si farà riferimento a LAMP Stack per un utilizzo in locale.


Requisiti minimi

Caratteristiche

Configurazione Porte

La configurazione di default è:


Installazione

Scaricare il pacchetto per la propria architettura dalla pagina ufficiale LAMP Stack Installers

Info.png Nota
A luglio 2016 è terminato il supporto per le architetture a 32 bit.

Ultimi pacchetti disponibili per architetture a 32 bit:


Installazione nella home utente

Info.png Nota
Tutte le operazioni saranno gestite come utente normale senza diritti amministrativi.


Spostarsi nella directory dove si è scaricato il pacchetto, nell'esempio cartella "Scaricati", e cambiare i permessi al file per renderlo eseguibile.

$ cd Scaricati
$ chmod 755 bitnami-lampstack-versione_applicazione-installer.run

Per chi non ama la riga di comando basta un click destro del mouse sul file, dal menu a tendina selezionare Proprietà > Permessi e spuntare "Permetti di eseguire il file come programma".

Installazione Standard

Utilizzando questo metodo l'installazione procederà con le impostazioni di default.

$ ./bitnami-lampstack-versione_applicazione-installer.run

o più semplicemente eseguire il file con un doppio click del mouse.

Installazione Personalizzata

La procedura di installazione può essere personalizzata secondo le proprie esigenze. Per visualizzare le opzioni disponibili digitare nel terminale:

$ ./bitnami-lampstack-versione_applicazione-installer.run --help

Nell'esempio di questa guida si è scelto di avviare l'installazione in italiano (al momento non è completa) con interfaccia grafica in GTK.

$ ./bitnami-lampstack-5.4.32-0-linux-installer.run --installer-language it --mode gtk

Btn install 01.png


Btn install 02.png


Btn install 03.png

L'impostazione di default è /home/nome_utente/lampstack-versione_applicazione


Btn install 04.png

Warning.png ATTENZIONE
È fondamentale, sarà richiesta SEMPRE sia come password nell'installazione dei moduli e sia come password di login delle applicazioni installate tramite i moduli (CMS, forum, ecc...).


Btn termine install.png

lasciare la spunta a Launch Bitnami LAMP Stack e selezionare Finish.


Btn welcome.png


Bitnami manager 01.png

Installazione come utente root

La procedura di installazione è la medesima vista in precedenza con la differenza che tutte le operazioni saranno gestite come utente root con diritti amministrativi.

# ./bitnami-lampstack-versione_applicazione-installer.run

Btn r percorso.png

Modifica delle porte

Se durante la fase di installazione le porte di Apache e MySQL sono già in uso da altre applicazioni, verrà richiesto di utilizzare porte alternative.
In questo caso se si utilizza l'installazione come utente normale, le porte dovranno avere un valore superiore a 1024.

Esempio banale: avere già un ambiente LAMP avviato e contemporaneamente procedere con l'installazione di Bitnami LAMP Stack come utente root.

Struttura della directory

La cartella di installazione di LAMP Stack è composta da diverse sottocartelle e file, eccone alcune:

apache2/ Web server Apache.
apps/ dove risiedono i moduli installati (PhpMyAdmin, Wordpress, ecc...).
common/ librerie common.
doc/ contiene due esempi di script PHP tra i quali phpinfo.php e una demo.
frameworks/ contiene i framework opzionali scelti in fase di installazione di LAMP Stack.
php/ linguaggio di programmazione.
mysql/ database MySQL.
sqlite/ libreria SQLite.
varnish/ per accelerare le prestazioni del server. (Di default disabilitato).
manager-linux.run semplice manager grafico per gestire i servizi, visualizzare gli errori e modificare configurazioni.
ctlscript.sh script per gestire da riga di comando i servizi.
uninstall eseguibile per disinstallare Bitnami LAMP Stack


Utilizzo

Avviare e gestire LAMP Stack

Nella directory principale sono presenti due file:

Le opzioni di quest'ultimo sono:

start avvia il servizio/i servizi
stop ferma il servizio/i servizi
restart riavvia o avvia il servizio/i servizi
status visualizza lo stato del servizio/dei servizi

Esempio per riavviare il web server Apache:

$ ./ctlscript.sh restart apache

Pagina di benvenuto

La schermata iniziale raggiungibile dal link http://localhost:8080/, presenta due tab: "Welcome" e "Application". Quest'ultimo contiene tutti i moduli installati e permette l'accesso diretto ad essi.
Di default è presente solo PhpMyAdmin.

Controllare la versione e configurazione di PHP

Copiare il file phpinfo.php presente nella cartella docs/ e incollarlo nella cartella apache2/htdocs.
Aprire il browser e inserire l'indirizzo http://localhost:8080/phpinfo.php.

Accedere a PhpMyAdmin

Si può accedervi in diversi modi:

I dati da inserire per il login sono:

user root
password quella assegnata al database root in fase di installazione di Bitnami LAMP Stack.


Moduli di LAMP Stack

I moduli sono pacchetti contenenti applicazioni (CMS, Blog, Wiki, Forum, ecc...) preconfigurate già pronte all'uso da integrare tramite installazione nel LAMP Stack, prelevabili alla pagina LAMP Modules.

Installare un modulo

Un modulo, una volta scaricato, deve essere reso eseguibile e poi avviato. L'installazione standard prevede una procedura guidata, al momento la lingua italiana non è supportata.

Avviare:

Come utente normale:

$ ./bitnami-nome_versione-module-linux-installer.run

Esempio installazione del modulo Wordpress:

$ ./bitnami-wordpress-3.9.2-1-module-linux-installer.run

Supponendo di installare il modulo per Wordpress come utente normale, bisognerà:

  1. Selezionare la lingua (manca la traduzione italiana).
  2. Nella finestra di benevenuto, proseguire.
  3. Selezionare il percorso di installazione ossia la cartella dove è installato LAMP Stack. Nell'esempio di questa guida /home/nome_utente/lampstack-versione_applicazione.
  4. Creare l'account admin per Wordpress:
    • login: inserire un nick name per effettuare il login.
    • You real name: può essere il medesimo del login.
    • Email Address: si può lasciare l'esempio.
    • Password: inserire la password assegnata al database root in fase di installazione.
  5. Blog name: inserire il nome del sito.
  6. Configurazione email: facoltativa.
  7. La scelta di aprire il link di Bitnami Cloud è facoltativa.
  8. Procedere con l'installazione di Wordpress.
  9. Terminata la procedura, lasciare spuntato "Launch Bitnami Wordpress Module" e cliccare su Finish. Automaticamente si aprirà la pagina con Wordpress appena installato.


Come utente root:

# ./bitnami-nome_versione-module-linux-installer.run

La procedura sarà la medesima vista in precedenza con un'unica differenza. Dopo il punto "6", solo la prima volta che si installerà un modulo, verrà richiesto con quale tipo di installazione procedere.

Bitnami-wordpress scelta.png
Per evitare problemi con permessi, configurazioni e installazioni di plugin, estensioni, ecc..., selezionare "Development Settings".


Info.png Nota
Le applicazioni non contengono la lingua italiana. Questa potrà essere integrata in seguito prelevandola direttamente dai siti dei rispettivi produttori e installata secondo le normali procedure previste.


Accedere alla pagina del modulo

La pagina web di un modulo è raggiungibile dal link:

Per accedere al sito come admin i dati da inserire per il login sono:

user nick scelto
password quella assegnata al database root in fase di installazione di Bitnami LAMP Stack.

Percorso dei Moduli

I moduli vengono installati nella directory apps/ ognuno con una propria cartella (joomla, magento, ecc...) contenente ulteriori sottocartelle e file.
Il contenuto vero e proprio di un'applicazione è posizionato nella cartella apps/nome_modulo/htdocs/.

Disinstallare un modulo

Come utente normale:

$ cd lampstack-versione_applicazione/apps/nome_modulo
$./uninstall

Esempio disinstallazione del modulo Wordpress:

$ cd lampstack-5.4.32-0/apps/wordpress/
$./uninstall


Come utente root:

$ cd /opt/lampstack-versione_applicazione/apps/nome_modulo
$./uninstall

Seguire le indicazioni della procedura guidata.

Alcune applicazioni, esempio Drupal, dopo la disinstallazione risultano ancora presenti nella cartella "apps/". Al loro interno sarà presente la sottocartella "htdocs/" contenente ad esempio i moduli installati e le traduzioni. In questo caso è necessario procedere alla rimozione manuale:

$ cd /opt/lampstack-versione_applicazione/apps/
$ # rm -rf nome_modulo

Installazioni indipendenti

È possibile importare un progetto personale o installare un'applicazione originale non preconfigurata, utilizzando la directory apache2/htdocs/

Esempio: installazione di Drupal
Una volta scaricata la versione che più aggrada dal sito di Drupal, estrarre il contenuto dell'archivio in apache2/htdocs/ e procedere con una normale installazione.
In questo caso i dati di login per accedere al sito come admin saranno quelli impostati durante l'installazione di Drupal, mentre quelli per il database saranno sempre:

Nome utente database root
password quella assegnata al database root durante l'installazione di Bitnami LAMP Stack.
Host database localhost

Backup e ripristino

Backup

Creare un backup di LAMP Stack è molto semplice. Innanzitutto fermare i servizi se avviati. Successivamente creare un archivio di tutta la directory e il suo contenuto.

tar -czvf application-backup.tar.gz lampstack-versione_applicazione

Il backup sarà salvato nella home dell'utente.

Ripristino

Per ripristinare un backup basta estrarre l'archivio. Unica accortezza è rispettare i percorsi (posizione) e permessi utente (utente normale o root) dell'installazione originale.

Disinstallazione

Per disinstallare Bitnami LAMP Stack procedere con uno dei seguenti metodi:

Come utente normale:

$ cd lampstack-versione_applicazione
$ ./uninstall

Esempio:

$ cd lampstack-5.4.32-0
$ ./uninstall

Come utente root:

# cd /opt/lampstack-versione_applicazione
# ./uninstall


Collegamenti esterni

[1] LAMP PHP 5.6.24-0 (32bit)
[2] LAMP PHP 7.0.9-0 (32bit)




Guida scritta da: Selky 23:24, 29 set 2014 (CEST)

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti