Wodim: masterizzare da shell

Da Guide@Debianizzati.Org.

Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 6 "Squeeze"
Debian 7 "Wheezy"
Debian 8 "Jessie"
Verificala con Stretch

Indice

Introduzione

Wodim è un programma a riga di comando per la masterizzazione. Se non vogliamo utilizzare dei software con interfaccia grafica, oppure se abbiamo più familiarità con la shell, wodim fa al caso nostro. In questa piccola guida, mostreremo le funzioni principali di wodim, rimandando alle pagine di man una descrizione più approfondita.

Installazione

Una installazione minimale di Debian non prevede l'installazione di wodim, mentre in una installazione classica (quindi con desktop environment GNOME predefinito), wodim viene installato come tanti altri programmi di default.
In ogni caso, l'installazione è semplicissima, alla Debian-way con privilegi di amministrazione:

# apt-get install wodim

Utilizzo

wodim è un programma molto potente che permette di eseguire qualsiasi operazione di masterizzazione. Pertanto sarà possibile scrivere dei file su di un CD-ROM, cancellare supporti riscrivibili, creare CD audio, creare CD misti, ecc.
La sintassi generale del comando è molto semplice ed è la seguente:

$ wodim [opzioni generali] dev=/dev/xxx [opzioni file] file...

Prima di iniziare, è importante individuare il nostro masterizzatore, in modo da indirizzare le operazioni di scrittura di wodim verso il dispositivo corretto. Per fare questo digitiamo in un terminale il seguente comando:

$ wodim --devices

Il programma eseguirà una breve scansione e ci restituirà una stringa per ogni device trovato, con anteposto un numero progressivo:

0 dev='/dev/hdc' rwrw-- : 'TSSTcorp' 'CDDVDW TS-L632N'

Questo ci permetterà di specificare nella riga di comando il device corretto. Nel caso avessimo soltanto un masterizzatore, potremo omettere l'opzione dev=/dev/xxx in quanto, essendo univoco, wodim indirizzerà le operazioni sull'unico masterizzatore possibile.

Se non dovesse funzionare (No such file or directory. Cannot open SCSI driver!), è possibile specificare manualmente il dispositivo da cercare con dev, ignorando la ricerca automatica (che è dipendente dai nomi associati dai driver più comuni):

$ wodim dev=/dev/cdrw --devices

Opzioni generali

Di seguito elenchiamo le opzioni generali più utili, da inserire nella riga di comando:

-v

opzione di visibilità delle informazioni o verbose mode, per visualizzare sul terminale tutte le singole operazioni che wodim sta compiendo.

-multi

opzione che permette di creare un CD multi-sessione. In pratica il supporto, dopo l'ultima sessione registrata, non verrà chiuso, ma ci sarà la possibilità di aggiungere ulteriori sessioni di file in un tempo successivo.

-eject

opzione che permette l'espulsione del supporto a fine operazione.

speed=xx

opzione che permette di specificare la velocità di masterizzazione, in base alla tipologia di supporto.
Di solito il valore xx è un numero intero (2, 4, 8, ecc), che corrisponde alla velocità di scrittura (2x, 4x, 8x, ecc).

blank=yy

opzione che permette di cancellare un CD-ROM riscrivibile. Il valore yy è una stringa che può variare a seconda delle nostre necessità.
Solitamente vengono utilizzati i valori fast (per cancellare il CD in modo veloce), all (per cancellare il CD in modo approfondito), oppure session per cancellare soltanto l'ultima sessione registrata.

-format

opzione che permette di formattare un supporto DVD riscrivibile.

-dummy

opzione che permette la simulazione delle operazioni contenute nella riga di comando, utile per un debug o per un controllo dei parametri immessi, prima della masterizzazione definitiva.

Opzioni file

Di seguito elenchiamo le opzioni per i file più utili, da inserire nella riga di comando:

-audio

opzione che permette di masterizzare i file in modo da ottenere un CD audio. È necessario che i file elencati per la scrittura abbiamo estensione *.au oppure *.wav .

-data

opzione che permette di masterizzare i file in modo da ottenere un CD di dati. Tutti i file listati di seguito all'opzione verranno scritti sul supporto CD. Corrisponde all'opzione di default, se non se ne usa un'altra e i file da masterizzare non sono di tipo compatibile per un CD audio.

-pad

opzione che permette di creare, alla fine di ogni file, una spaziatura. Nel caso dovessimo masterizzare dei file di dati, questa spaziatura è di 15 settori. Nel caso dovessimo masterizzare dei file audio (e forse questo è il valore che maggiormente interessa), questo parametro comunica a wodim di lasciare uno spazio subito dopo ogni file, utile per staccare le tracce musicali.

-nopad

opzione che non inserisce nessuno spazio fra un file e l'altro. In caso di file audio, non avremo separazione fra le singole tracce musicali. Questa è l'opzione di default di wodim.

Esempi comuni

Alle volte risulta più chiaro un esempio che una intera trattazione basata sui manuali. Per i programmi che vengono eseguiti nel terminale, questa regola è fondamentale. Poi, guardando gli esempi, il tutto diventa facile, veloce ed efficace. Per le operazioni comuni su CD e DVD, basta imparare alcuni dei tanti parametri messi a disposizione da wodim.

Creazione di un CD audio, con espulsione del CD alla fine del lavoro, alla velocità di scrittura di 8x sul dispositivo hardware /dev/cdrw:

$ wodim -v -eject -pad speed=8 dev=/dev/cdrw -audio *.wav

Cancellazione veloce di un CD riscrivibile sul dispositivo hardware /dev/cdrw:

$ wodim -v blank=fast dev=/dev/cdrw

Cancellazione approfondita di un CD riscrivibile sul dispositivo hardware /dev/cdrw:

$ wodim -v blank=all dev=/dev/cdrw

Formattazione approfondita di un DVD riscrivibile contenuto nel dispositivo hardware /dev/cdrw:

$ wodim -v -format dev=/dev/cdrw

Masterizzazione di una immagine iso, sul dispositivo hardware /dev/cdrw, con espulsione del supporto a fine lavoro e alla velocità di scrittura pari a 8x:

$ wodim -v -eject dev=/dev/cdrw speed=8 immagine.iso

Nel caso volessimo creare un CD misto, composto da brani audio e da file generici, basterà non specificare le opzioni -audio e -data. Wodim automaticamente riconoscerà i file audio da quelli generici, basta che abbiano adeguata estensione (*.au o *.wav). Nel caso seguente verrà creato un CD misto contenente tutti i file *.wav e tutti i file generici della directory corrente, alla velocità di 8x con espulsione del supporto a fine lavoro:

$ wodim -v -eject dev=/dev/cdrw speed=8 *.wav *.*

Buon wodim!




Guida scritta da: Furly

Swirl-auth40.png Debianized 40%

Estesa da:
Verificata da:
HAL 9000 10:11, 26 mag 2015 (CEST)

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti