Usare Fotocamere Digitali

Da Guide@Debianizzati.Org.

Emblem-important.png Attenzione. Questa guida è obsoleta. Viene mantenuta sul Wiki solo per motivi di natura storica e didattica.


Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 4 "Etch"

Indice

Introduzione

Una fotocamera digitale può essere vista da GNU/Linux, a seconda del modello, come un generico dispositivo di mass storage (come una chiavetta USB o un HD esterno) oppure come una vera e propria fotocamera digitale alla quale è possibile accedere tramite la libreria libgphoto.

A seconda del modello, la vostra fotocamera digitale potrà essere usata in uno solo dei due modi oppure (più raramente) in entrambi i modi.

Qualora sia possibile scegliere, consiglio di usare la soluzione con libgphoto perché in questo caso grazie a software specifici per fotocamere sarà possibile effettuare molto più facilmente operazioni di catalogazione ed archiviazione delle fotografie.

Per coloro che volenti o nolenti vogliono usare l'approccio con tramite usb-storage consiglio quest'ottima guida di keltik: Usare Fotocamere Digitali (usb-storage)

Ricordo inoltre che la seguente guida (ma anche l'altra sull'usb-storage) non sono necessarie per gli utenti di Gnome dal 2.8 in avanti in quanto il riconoscimento delle periferiche USB (chiavette, fotocamere, hard disk esterni, lettori mp3 etc.) avviene automaticamente.

NOTA: Nel seguito i comandi preceduti da un # si intendono eseguiti da root.

Installazione Pacchetti

Innanzitutto installiamo i pacchetti necessari:

# apt-get install usbutils hotplug gphoto2 gtkam

che installerà rispettivamente: driver USB, sistema hotplug, driver fotocamere, programma grafico per scaricare le foto. Al posto di gtkam, o in aggiunta, potreste volere installare anche gthumb (per Gnome) e/o digikam (per KDE) che a differenza di gtkam (che serve solo per scaricare le foto) permettono anche la gestione completa dell'archivio fotografico.

Configurazione hotplug

Adesso configuriamo hotplug in modo che possa trovare i driver non appena venga inserita la fotocamera. Inoltre hotplug dovrà impostare i giusti permessi per consentire l'accesso alla fotocamera ad un normale utente.

Un modo semplice per raggiungere lo scopo è creare un gruppo (ad es. camera) e dare accesso alle fotocamere a tutti gli utenti appartenenti a quel gruppo.

Iniziamo creando l'indice delle fotocamere supportate che servirà ad hotplug per riconoscere la periferica:

# /usr/lib/libgphoto2-2/print-usb-usermap > /etc/hotplug/usb/libgphoto2.usermap

Adesso copiamo lo script che dovrà essere eseguito da hotplug una volta riconosciuta la fotocamera:

# cp /usr/share/doc/libgphoto2-2/linux-hotplug/usbcam.group /etc/hotplug/usb/usbcam

Controllate che /etc/hotplug/usb/usbcam abbia i permessi di esecuzione, ma dovrebbero essere già impostati.

Infine non ci resta che creare il gruppo camera (attenzione deve essere proprio questo il nome altrimenti dovrete modificare il file /etc/hotplug/usb/usbcam) e aggiungere ad esso tutti gli utenti che vogliamo abbiano il permesso di accedere in lettura/scrittura alla fotocamera:

# addgroup camera
# adduser nome_vostro_utente camera

Scaricare le foto

Giunti a questo punto, per scaricare le foto potete lanciare uno a scelta tra gthumb, digikam o gtkam (dal vostro utente). Gtkam è il più semplice e leggero (permette solo di rinominare le foto e scegliere al posizione prima di scaricarle), mentre gthumb (per Gnome) e digikam (per KDE) sono dei veri e propri programmi per l'archiviazione, la ricerca e la visualizzazione delle foto. Con questi ultimi è infatti possibile associare dei metadati alle foto (tramite commenti oppure inserendo le foto in categorie a scelta) che rendono molto più flessibile la ricerca in un grosso archivio di foto. In particolare gthumb ha delle funzionalità particolarmente avanzate di ricerca che fanno uso di virtual folders (analoghe alle cartelle virtuali di Evolution) e la possibilità di masterizzare al volo o esportare in HTML una galleria fotografica.

Se usate gtkam, al primo avvio dovrete fare riconoscere la vostra fotocamera selezionando il menu Camera -> Add Camera... e premendo il tasto Detect. Dopo di che ad ogni avvio gtkam cercherà sempre di accedere a quella fotocamera, quindi è necessario che hotplug sia in esecuzione e che la fotocamera sia connessa, accesa ed il modalità play (quella per guardare le foto, non per scattare).

Conclusioni e problemi vari

Se avete eseguito correttamente questi passi dovreste poter collegare la fotocamera lanciare gtkam (o un altro frontend a scelta) e scaricare immediatamente le foto. Ricordate comunque che è assolutamente necessario che hotplug sia già in esecuzione (per farlo partire a mano: /etc/init.d/hotplug start) quando collegate o accendete la vostra fotocamera, altrimenti non sarà riconosciuta. Comunque se farete partire hotplug all'avvio, come normalmente avviene installando il pacchetto, non ci saranno di questi problemi.

Cito soltanto il programma gphoto2 che permette di scaricare le foto comodamente da linea di comando. Ad esempio per vedere la lista delle foto basta digitare:
gphoto2 -L

Per il resto:

man gphoto2
Se ancora non riuscite a scaricare le immagini da utente normale, controllate con:
tail -f /var/log/messages
che quando inserite o accendete la fotocamera compaia nel log del kernel:
Oct 9 11:45:20 localhost kernel: usb 1-2: new full speed USB device using address 2 
Oct 9 11:45:20 localhost usb.agent[1993]: usbcam: loaded successfully

se non compare la seconda linea provate a ricontrollare per bene tutti i passaggi di questa guida, e magari a riavviare. Ma se avete ancora problemi non esitate a postare sul forum.

Ulteriori informazioni le trovate in /usr/share/doc/libgphoto2-2/README.Debian.

Happy Debian a tutti! ;-)




Guida scritta da: ~ The_Noise

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti