Toshiba Satellite L50 debianizzato

Da Guide@Debianizzati.Org.

Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 8 "Jessie"
Verificala con Stretch

Utilizzare questo notebook per con Win 8.1 (sistema operativo venduto on board) è esattamente l'esperienza che ci si aspetta. Tutto si integra perfettamente con Windows e la Toshiba ha creato tanti simpatici strumenti per rendere più piacevole il lavoro quotidiano di amministrazione della macchina. Se ciò non bastasse, anche i modi di interfacciasi con il notebook (tastiera e touchpad), sono pensati esplicitamente per facilitare l'uso di determinate applicazioni.
Ovviamente la Toshiba non ha avvertito l'esigenza di creare applicazioni che integrino il proprio prodotto con altri sistemi operativi. Peccato, ma poco male.

Questa guida, nel momento in cui viene scritta, sarà relativa a Debian "Jessie" con kernel 3.13 . Tutti i futuri cambiamenti, sia in termini di compatibilità che in termini di software utilizzato, saranno, tempo permettendo, documentati.
È ben accetto qualsiasi tipo di consiglio/suggerimento/modifica della guida/feedback ;)

Indice

Installazione

L'installazione di Debian è stata abbastanza laboriosa sia in termini di tempo che in termini di comandi (e prove) per portarla a termine. Poiché l'operazione potrebbe risultare abbastanza frustrante, la tentazione di lasciare perdere tutto è forte ma, se si superano questi ostacoli, il risultato finale ripaga ampiamente le difficoltà incontrate.

L'immagine di Debian utilizzata è l'attuale primo CD della testing (Jessie) con architettura amd64 e KDE.
Inizialmente si è fatto ricorso ad una netinst ma la negoziazione della connessione Wi-Fi è fallita nel momento della verifica della password WPA.

UEFI

L'aspetto in assoluto più problematico si è rivelato l'installazione di Debian in un sistema che ricorre ad una partizione UEFI per far partire Windows.
Non è stato possibile in alcun modo portare a termine l'operazione benché sia stato disabilitato il "Secure boot"; l'unica procedura che abbia permesso il corretto completamento dell'installazione di Debian è stata disabilitare completamente il boot UEFI.
Questo comporta purtroppo, per chi deve utilizzare il dual boot, l'apertura della pagina del BIOS ad ogni avvio della macchina per abilitare/disabilitare il boot UEFI e per poter lanciare Windows o Debian.

Non sono stato in grado, nonostante numerose ricerche, di stabilire se questo grave problema sia da imputare ad un malfunzionamento dell'installer oppure ad un errore commesso da me durante la creazione di una partizione vuota con gli strumenti messi a disposizione da Windows.

Chi, invece, desidera eliminare completamente Windows dalla macchina e utilizzarla con a bordo il solo Debian, non incorre in alcun problema. È sufficiente disabilitare completamente il boot UEFI e partizionare il disco dopo aver eliminato tutte le partizioni presenti sulla macchina.

Hardware

L'output del comando lspci è il seguente:

00:00.0 Host bridge: Intel Corporation Xeon E3-1200 v3/4th Gen Core Processor DRAM Controller (rev 06)
00:01.0 PCI bridge: Intel Corporation Xeon E3-1200 v3/4th Gen Core Processor PCI Express x16 Controller (rev 06)
00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation 4th Gen Core Processor Integrated Graphics Controller (rev 06)
00:03.0 Audio device: Intel Corporation Xeon E3-1200 v3/4th Gen Core Processor HD Audio Controller (rev 06)
00:14.0 USB controller: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family USB xHCI (rev 04)
00:16.0 Communication controller: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family MEI Controller #1 (rev 04)
00:1a.0 USB controller: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family USB EHCI #2 (rev 04)
00:1b.0 Audio device: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset High Definition Audio Controller (rev 04)
00:1c.0 PCI bridge: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family PCI Express Root Port #1 (rev d4)
00:1c.2 PCI bridge: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family PCI Express Root Port #3 (rev d4)
00:1c.3 PCI bridge: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family PCI Express Root Port #4 (rev d4)
00:1d.0 USB controller: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family USB EHCI #1 (rev 04)
00:1f.0 ISA bridge: Intel Corporation HM86 Express LPC Controller (rev 04)
00:1f.2 SATA controller: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family 6-port SATA Controller 1 [AHCI mode] (rev 04)
00:1f.3 SMBus: Intel Corporation 8 Series/C220 Series Chipset Family SMBus Controller (rev 04)
01:00.0 3D controller: NVIDIA Corporation GK208M [GeForce GT 740M] (rev a1)
03:00.0 Network controller: Qualcomm Atheros QCA9565 / AR9565 Wireless Network Adapter (rev 01)
04:00.0 Ethernet controller: Qualcomm Atheros QCA8171 Gigabit Ethernet (rev 10)

Schede video

VGA compatible controller: Intel Corporation 4th Gen Core Processor Integrated Graphics Controller (rev 06)
3D controller: NVIDIA Corporation GK208M [GeForce GT 740M] (rev a1)

Entrambe le schede sono riconosciute e funzionanti con i driver i915 e nouveau. Non è stato testato lo switch tra le due schede.

Scheda audio

Audio device: Intel Corporation Xeon E3-1200 v3/4th Gen Core Processor HD Audio Controller (rev 06)

Totalmente funzionante

Interfacce di rete

Per entrambe le schede non è necessaria l'installazione di alcun firmware.

Touchpad

È necessario creare il file /etc/X11/xorg.conf.d/50-synaptics-tapping.conf che abbia lo stesso contenuto del file /usr/share/X11/xorg.conf.d/50-synaptics.conf e poi, per permettere il tapping con un dito, due dita e tre dita, modificarlo con l'aggiunta delle seguenti righe:

...
Section "InputClass"
        Identifier "touchpad catchall"
        Driver "synaptics"
        MatchIsTouchpad "on"
        # Righe aggiunte da ... il ...
        Option "TapButton1" "1"
        Option "TapButton2" "3"
        Option "TapButton3" "2"
        ###
...
...

Il nome del file creato è arbitrario mentre la directory /etc/X11/xorg.conf.d/ deve essere creata da root nel caso non dovesse esistere.

Il tapping su una determinata area del touchpad per abilitarlo/disabilitarlo non funziona e, di conseguenza, il corrispondente LED sulla sua superficie non si accende/spegne per indicarne lo stato.
Per ottenere questo comportamento (escluso il funzionamento del LED) bisogna ricorrere al tasto funzione Fn+F5 .

Tasti funzione

Tasti Comando Stato Note
Fn+F1 in Windows veniva aperta la guida del produttore mentre in Debian il tasto non è associato ad alcuna operazione.
Utile come scorciatoia per creare un comando personalizzato.
Fn+F2 Luminosità Up funzionante
Fn+F3 Luminosità Down funzionante
Fn+F4 Switch tra schermo del portatile e schermo VGA non testato
Fn+F5 Lock/Unlock del touchpad funzionante
Fn+F6 Prev funzionante
Fn+f7 Play/Pausa funzionante
Fn+F8 Next funzionante
Fn+F9 Volume Up funzionante
Fn+F10 Volume Down funzionante
Fn+F11Mute/Unmute funzionante
Fn+F12 Wireless On/Off funzionante

Gestione energetica

Nessun problema e nessuna modifica effettuata per ottenere una corretta gestione della della batteria, la gestione del risparmio energetico, l'ibernazione e la sospensione della macchina.
Una piacevole novità mai sperimentata prima con alcun laptop.

Altro hardware

Tipo Stato Note
Porte USB 3.0 funzionanti testate solo con periferiche USB 2.0
Lettore SD funzionante vedere questo bug
Webcam funzionante
Lettore CD/DVD funzionante vedere questo bug
HDMI funzionante
Uscita cuffie non testata
Uscita microfono non testata
Bluetooth non testato

Conclusioni

Ci sono e ci saranno sicuramente alcuni problemi che ancora non si sono manifestati in quanto l'output dei comandi "dmesg -l err" e "dmesg -l warn" non è intonso ma, fino ad ora, posso dire che, dopo l'installazione, la macchina è pronta per un suo completo utilizzo quasi "out of the box": un "grazie" enorme a chi lo ha reso possibile.
In assoluto il portatile con la miglior compatibilità con Debian che abbia mai utilizzato.




Guida scritta da: S3v 20:19, 10 mag 2014 (CEST)

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti