Personalizzare il comportamento delle finestre con Devil's Pie

Da Guide@Debianizzati.Org.

Edit-clear-history.png Attenzione. Questa guida necessita di un controllo, per via del tempo trascorso dall'ultima verifica e delle versioni di Debian con cui è stata testata.

Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 6 "Squeeze"
Debian 7 "Wheezy"

Indice

Introduzione

Devil's Pie è un programma che permette di personalizzare il comportamento delle finestre dei programmi.
Ad esempio si può scegliere in quale workspace far partire un'applicazione, o impedire che compaia nella taskbar.

Ogni volta che viene aperta un'applicazione, e quindi creata la sua finestra, Devil's Pie legge nei file di configurazione l'operazione da eseguire su di essa.

Installazione

Devil's Pie è presente nell'archivio ufficiale Debian, quindi per installarlo basta usare il gestore di pacchetti preferito oppure scrivere semplicemente da shell:

# apt-get install devilspie

Configurazione

La versione attuale di Devil's Pie è la 0.17. Dalla 0.13 è stato modificato completamente il sistema di configurazione, passando da un file di configurazione xml a un sistema a s-expressions.

Questo crea qualche problema perché le guide che si trovano su internet si riferiscono al vecchio sistema, e l'autore non ha ancora scritto una guida per il sistema nuovo.

Significativo in questo senso il manuale, accessibile con:

# man devilspie

Nella sezione Bugs, leggiamo un incoraggiante:

This manpage is useless, as it was thrown together on a train.

Per fortuna ci viene in aiuto il file README, che troviamo nella directory /usr/share/doc/devilspie.

Per ogni finestra su cui vogliamo eseguire un'operazione, creiamo un file nomeprogramma.ds nella directory .devilspie della nostra home, in cui scriviamo il comando con l'operazione da eseguire, formattata come s-expression.

In attesa della guida, per sapere i comandi disponibili bisogna spulciare il file src/parser.c nei sorgenti di Devil's Pie, e fare tante prove :-).
Per le prove, basta richiamare devilspie da shell seguito dal file di configurazione che si vuole provare, e lanciare l'applicazione su cui deve eseguire l'operazione.

Info.png Aggiornamento:
È disponibile un tutorial completo in lingua inglese.


Azioni

Questo è l'elenco delle azioni che possono essere applicate da devilspie all'apertura di una finestra:

(geometry geo)
Setta la dimensione e il posto in cui verrà visualizzata la finestra.
(fullscreen)
Visualizza la finestra a pieno schermo.
(focus)
Seleziona la finestra.
(center)
Posiziona la finestra al centro dello schermo.
(maximize)
Massimizza la finestra.
(maximize_vertically)
Massimizza la finestra verticalmente.
(maximize_horizontally)
Massimizza la finestra orizzontalmente.
(minimize)
Minimizza la finestra.
(pin)
Visualizza la finestra iin tutti i workspaces.
(unpin)
Il contrario di pin.
(set_workspace num)
Setta il workspace (al posto di num va messo il numero del workspace).
(skip_pager)
Non fa visualizzare la finestra nel pager.
(skip_tasklist)
Non fa visualizzare la finestra nella tasklist.
(above)
Visualizza la finestra sempre sopra altre.
(below)
Visualizza la finestra sempre sotto altre.
(undecorate)
Toglie le decorazioni del window manager.

Esempi

Supponiamo di avere gkrellm su tutti i workspace, ma di non voler vedere la sua miniatura nel pager.
Creiamo un file gkrellm.ds e scriviamo:

(if (is (application_name) "gkrellm") (begin skip_pager (skip_tasklist))) 

Questo comando fa svolgere due operazioni, l'eliminazione dal pager e dalla taskbar. Per applicare operazioni multiple è stato necessario iniziare l'elenco dei comandi con 'begin'. Da notare anche l'annidamento delle parentesi.

Se vogliamo svolgere una sola operazione, ad esempio aprire XMMS nel workspace 2 e nient'altro, basta il solo comando senza 'begin':

(if (is (application_name) "XMMS") (set_workspace 2))

Un altro esempio un po' più complesso, se si vuole mostrare la lista contatti di gaim su tutti i workspaces, una grandezza di 340x630 alla posizione (4, 150), il comando è questo:

(if
    (and 
        (is (application_name) "gaim")
        (is (window_name) "Lista contatti")
    )
    (begin
        (pin)
        (geometry "340x630+4+150")
    )
)

Determinare il nome della finestra

Negli esempi precedenti, le azioni vengono associate a delle applicazioni o a delle finestre attraverso le voci (application_name) o (window_name). Se la personalizzazione si riferisce alla finestra di un programma, solitamente è sufficiente usare (application_name) con il nome del programma, come negli esempi precedenti xmms, gkrellm, gaim.

Nel caso si voglia definire un comportamento di un'applicazione di cui non si è sicuri del nome, oppure di una finestra specifica di un'applicazione, si possono avere tutte le informazioni necessarie avviando devilspie con l'opzione debug:

$devilspie --debug

A questo punto, aprendo la finestra desiderata, si leggerà una cosa del tipo:

Window Title: 'XMMS - 48. Alanis Morissette - No pressure over cappucino (4:45)'; Application Name: 'XMMS - 48. Alanis Morissette - No pressure over cappucino (4:45)'; Class: 'xmms'; Geometry: 275x116+0+0
Window Title: 'GDancer'; Application Name: 'Xmms'; Class: 'dancer'; Geometry: 100x173+562+132
Skipping pager
Skipping tasklist
Setting pinned

Nell'esempio si vedono le informazioni relative all'applicazione xmms e al suo plugin gDancer, e viene anche indicato che sono già state applicate delle azioni su quest'ultimo: non compare nel pager né nella barra delle applicazioni, e viene visualizzato in tutti i workspaces. I comandi corrispondenti del file gdancer.ds sono:

(if (is (window_class) "dancer") 
  (begin 
	(skip_pager)
 	(skip_tasklist)
	(pin)
  ) 
)

Automazione

Una volta eseguito devilspie, tutte le volte che si apre un programma per cui è stata definita un'operazione questa viene eseguita.
Per fare in modo che queste siano sempre eseguite bisogna far partire Devil's Pie automaticamente all'avvio del sistema.

Con gli ambienti desktop che seguono gli standard freedesktop (come Xfce), è sufficiente creare un link all'eseguibile di devilspie nella directory Desktop/Autostart della nostra home.
In generale, molto più semplicemente, al momento dello spegnimento si può salvare la sessione con devilspie avviato, in modo da ritrovarselo a ogni accesso successivo.




Guida scritta da: Gnappa 17:21, Dic 8, 2005 (EST)

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
ilbeppe 21:05, Mar 31, 2006 (EST)
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti