La nascita di Debian

Da Guide@Debianizzati.Org.


La nascita di Debian
Banner e-zine.png
La prima e-zine italiana sul mondo Debian

Quando è nata Debian? Perchè si chiama così? Come si arrivò al finanziamento da parte della Free Software Foundation?

Era una calda serata d'estate. Nella città di West Lafayette, nella contea di Tippecanoe, nel nord-ovest dell'Indiana, Ian, Ian Murdock, studente d'informatica alla Purdue University, ammirava la sua bella Deb, Debra, mentre si riposava sul terrazzo della palazzina all'interno del campus. La luce del sole del tramonto si rifletteva sulla sua pelle ambrata e ne accentuava i lineamenti. Ian era soddisfatto. Dopo mesi di lavoro aveva appena finito di scrivere le ultime righe del suo annuncio al newsgroup comp.os.linux.development; il suo nuovo sistema operativo basato sul kernel Linux e il progetto GNU era arrivato a capolinea, dando vita alla prima versione: la 0.0.1. Dedicato a se stesso e alla sua fidanzata, lo nominò debian, appunto da Deb e Ian. Era il 16 agosto del 1993.

Tratto dalla e-zine di Debianizzati.org
Link agli articoli:




Era una calda serata d'estate. Nella città di West Lafayette, nella contea di Tippecanoe, nel nord-ovest dell'Indiana, Ian, Ian Murdock, studente d'informatica alla Purdue University, ammirava la sua bella Deb, Debra, mentre si riposava sul terrazzo della palazzina all'interno del campus. La luce del sole del tramonto si rifletteva sulla sua pelle ambrata e ne accentuava i lineamenti. Ian era soddisfatto. Dopo mesi di lavoro aveva appena finito di scrivere le ultime righe del suo annuncio al newsgroup comp.os.linux.development; il suo nuovo sistema operativo basato sul kernel Linux e il progetto GNU era arrivato a capolinea, dando vita alla prima versione: la 0.0.1. Dedicato a se stesso e alla sua fidanzata, lo nominò debian, appunto da Deb e Ian. Era il 16 agosto del 1993.

«This is just to announce the imminent completion of a brand-new Linux release,
which I'm calling the Debian Linux Release. This is a release that I have put
together basically from scratch; in other words, I didn't simply make some
changes to SLS and call it a new release. I was inspired to put together this
release after running SLS and generally being dissatisfied with much of it,
and after much altering of SLS I decided that it would be easier to start
from scratch. The base system is now virtually complete (though I'm still
looking around to make sure that I grabbed the most recent sources for
everything), and I'd like to get some feedback before I add the "fancy" stuff.»

Qualche anno prima, mentre Richard Stallman, creatore della free sofwtare foundation, lavorava assiduamente al progetto GNU per sviluppare un sistema operativo completo sulla base del microkernel mach, nell'agosto del 1991 Linus Torvalds dava l'annuncio al newsgroup comp.os.minix che stava sviluppando un sistema operativo (ndr. per altro un kernel) ispirato a minix (creato nel 1987 da Andrew S. Tanenbaum, professore di informatica all'università Vrije di Amsterdam, su struttura a mikrokernel [unix-like] a scopo didattico). Il porting di bash e gcc già nella primissima versione testimoniavano una collaborazione con il progetto GNU agli albori del primo sistema operativo alternativo unix-like completo. Sì, proprio perchè il "sistema" Linux non era nient'altro che un kernel, mentre il "sistema" GNU era un sistema operativo ma senza kernel. Dal momento che il progetto Hurd, basato sul microkernel mach, stentava a decollare, la free software foundation di Stallman decise di adottare il Kernel Linux come Kernel del sistema operativo GNU: nacque GNU/Linux. Questo termine venne però coniato solo con la nascita di debian...

Nel 1992, Peter MacDonald creò forse la prima distribuzione GNU/Linux: Softlanding Linux System (SLS). Oltre al kernel Linux e le utilità di base, la SLS comprendeva una collezione di softwares per la gestione del sistema, tra i quali un sistema grafico e il protocollo TCP/IP. Grazie alla sua efficenza, la SLS dominò il mercato in quegli anni diventando la distribuzione più popolare. Agli inizi del 1993 ci furono i primi scontenti, in particolare dopo che gli sviluppatori decisero di cambiare il formato eseguibile da a.out a ELF. Fu così che un certo Patrick Volkerding, allora studente presso l'università di stato del Minnesota, dopo aver apportato alcune modifiche alla SLS decise di creare una nuova distribuzione basata su quest'ultima. Il 16 luglio del 1993, Volkerding annunciava al newsgroup comp.os.linux la nascita del suo lavoro: Slackware 1.00. In quello stesso periodo, anch'egli dopo qualche modifica all SLS, Ian Murdock, anch'egli scontento, lavorava ad una nuova distribuzione; ma questa volta, partendo da zero.

A Ian Linux piacque tantissimo e si fece coinvolgere da subito. Più che altro, gli piaceva la comunità che gli stava attorno e decise di dare il suo contributo a questo progetto. La motivazione e lo slancio iniziale furono però in parte placati da una serie di distribuzioni mal realizzate (allora non si parlava di distribuzioni nel significato attuale, quanto a "revisioni" del kernel Linux con utilità di base). Ian decise allora che l'unica soluzione era di fare una cernita del software libero al momento disponibile, per creare una distribuzione personale, libera da additivi. Cercando l'interesse della comunità scrivendo nei newsgroup, Ian scoprì di avere fra i primi interessati un "ospite d'onore": Richard M. Stallman. La Free Software Foundation (FSF), che fino a quel punto aveva ignorato Linux, si interessava agli sviluppi di Linux ed in particolare al progetto di Murdock, che veniva dunque considerato in linea con la propria filosofia. Fu proprio questo slancio dato dalla FSF a far decollare debian e suscitare l'interesse di tutta la comunità; era l'inizio del progetto debian, come lo chiamò lo stesso Murdock, "Debian Linux Release". La stessa società finanzierà poi il progetto dal 1994 al 1995.

Il 27 agosto del 1993, Ian annunciò al newsgroup comp.os.linux.development le sue idee su come intendeva organizzare il progetto debian. Da come era stato affascinato dalla comunità nascente di Linux, dinamica ed efficente, ma soprattutto aperta, decise di utilizzare lo stesso modello, lasciando la possibilità a qualsiasi sviluppatore di partecipare al progetto. Lui stesso, si sarebbe definito coordinatore; chiunque avrebbe poi potuto contribuire.

«I would like to point out here that I would like this distribution to develop
in the same way as much of the rest of Linux has developed. In other words,
I want everyone to *contribute* to this effort and not simply use something
that one man or team has put together. This distribution will be improved
by the Linux community as a whole, and I will simply serve as the
coordinator of the effort.»

Fra l'agosto e il dicembre del 1993 vennero rilasciate le versioni dalla 0.0.1 alla 0.90. Nel gennaio del 1994, in contemporanea con l'uscita della versione 0.91, Ian scrisse il "Manifesto debian" sulla base dello spirito del "Manifesto GNU" di Stallman. Il documento riassumeva il significato e la filosofia di debian, allora "Debian Linux Release". Il manifesto fu diviso in tre sezioni: cosa è debian Linux, perchè debian è stata realizzata, come debian tenta di risolvere queste problematiche. Tra i punti più importanti risalta l'apertura dello sviluppo a tutta la comunità informatica e la collaborazione con la Free Software Foundation, il buon auspicio di creare una distribuzione facile da utilizzare e ben mantenuta senza mai diventare un prodotto commerciale, il continuo sviluppo del sistema con la possibilità di competere sul libero mercato.

Poco dopo l'uscita del manifesto debian, la Free Software Foundation avanzò la prima richiesta: voleva che Murdock chiamasse la propria distribuzione GNU/Linux (dopo che "Lignux", la prima proposta, era stata talmente contestata dalla comunità Hacker fino al punto da convincere Stallman a cambiare nome). Ian, già devoto alla causa del software libero, accettò la proposta, soprattutto per calmare le acque fra Linux e GNU. Sì, anche a non crederlo, in quel periodo si stava profilando una diatriba fra la comunità di sviluppatori del kernel Linux e quella del progetto GNU. Eppure i due sistemi erano complementari... Grande scompiglio fu creato dalla librerie glibc (GNU C Library), con le quali è possibile effettuare delle "chiamate di sistema" direttamente al kernel. Data la grande domanda di nuove funzioni che venivano implementate nel kernel da parte degli sviluppatori, la GNU non riusciva quasi a tenere il passo con le glibc. Alcuni sviluppatori di Linux proposero di creare un fork delle glibc per il kernel Linux. Le due comunità potevano dividersi e ancora peggio diventare un giorno incompatibili. Per fortuna l'unità venne mantenuta e il nome GNU/Linux venne coniato per il nuovo sistema operativo. Se sia stato Murdock ad evitare la scissione fra GNU e Linux accettando la proposta di Stallman nessuno lo può dire; in ogni caso, Ian Murdock ebbe un ruolo importante in questi primi anni di Linux e della "fusione" con la GNU.

Era una fredda mattina d'inverno dell'anno 1994. Ian si svegliò turbato; era stato tutto un sogno? Aprì gli occhi: Debra stava adagiata al suo fianco. Il suo respiro era lento e regolare, dormiva. In quel momento si ricordò la decisione presa il giorno prima; il suo progetto era lanciato, finanziato dalla Free Software Foundation e decine di sviluppatori già contribuivano al suo sviluppo. L'idea era buona, non restava che andare avanti.

E fu così che Debian GNU/Linux prese piede nella storia dell'informatica. Negli anni a venire seguirono focose discussioni con Stallman e ulteriori sviluppi del sistema... ma questa storia ve la racconterò un'altra volta.

BIBLIOGRAFIA

http://groups.google.com/group/comp.os.linux.development/msg/a32d4e2ef3bcdcc6?output=gplain
http://groups.google.com/group/comp.os.linux.development/msg/dd4edcbe350da9ec?output=gplain
http://www.linux.org/people/linus_post.html
http://www.slackware.com/announce/1.0.php

http://www.gnu.org/gnu/linux-and-gnu.it.html
http://www.debian.org/doc/manuals/project-history/index.it.html
http://blog.thedebianuser.org/?p=153

http://it.wikiversity.org/wiki/Nascita_di_Linux
http://it.wikipedia.org/wiki/Minix
http://it.wikipedia.org/wiki/Andrew_Stuart_Tanenbaum
http://it.wikipedia.org/wiki/Softlanding_Linux_System
http://it.wikipedia.org/wiki/Patrick_Volkerding
http://it.wikisource.org/wiki/Codice_Libero


pmate 19:49, 15 feb 2010 (CET)



Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti