Debian on a IBM ThinkPad X220

Da Guide@Debianizzati.Org.

Edit-clear-history.png Attenzione. Questa guida necessita di un controllo, per via del tempo trascorso dall'ultima verifica e delle versioni di Debian con cui è stata testata.

Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 7 "Wheezy"

Indice

Caratteristiche

Installazione di Debian

L'installazione è stata effettuata da un DVD di Debian/amd64, tramite un lettore/masterizzatore DVD USB.

L'x220 non ha un lettore DVD.

L'installazione tradizionale installa tutto il necessario. L'ambiente grafico scelto è KDE.

L'installazione tradizionale riconosce (o almeno nel mio caso, ha riconosciuto) il lettore di impronte digitali, che è molto comodo.

Note particolari sull'hardware

Praticamente tutto l'hardware è riconosciuto e supportato. Non ci sono problemi particolari a far funzionare qualcosa.

Utilizzare il lettore di impronte digitali

Innanzitutto, bisogna registrare la propria impronta digitale, per associarla al proprio utente.

Il comando fprintd-enroll fa al caso nostro. È una procedura guidata, non servono opzioni particolari.

Fatto questo, il sistema ci chiederà di passare il nostro dito sul lettore, se tale richiesta fallisce, viene fatta una lettura troppo corta o viene rilevata un'impronta che non corrisponde a quella registrata, viene richiesta la password dell'utente.

L'uso del lettore di impronte è molto ben integrata nel sistema: è possibile utilizzare il lettore di impronte per il log-in in kdm, per il log-in nei terminali virtuali e per non inserire la password quando si usa sudo (comodo quando bisogna usare sudo ma si è in compagnia di altre persone).

TouchPad

Il touchpad funziona senza problemi, e così il trackpoint.

Tuttavia, in talune occasioni può essere utile disattivare il touchpad (può capitare di muovere il puntatore senza volerlo mentre si scrive).

In tal caso, il comando:

$ synclient TouchpadOff=1

Disattiverà il touchpad.

Similmente, il comando:

$ synclient TouchpadOff=1

Lo riattiverà.

Rotazione dello schermo

Una chicca: avendo una batteria da nove celle (che sporge dal retro) e le dimensioni di un volumetto (in particolare, dimensioni molto simili a quelle dei fumetti americani tipo Iron Man), questo portatile si presta particolarmente bene ad essere usato come lettore di fumetti.

Come? È possibile usare xrandr per ruotare lo schermo:

$ xrandr --output LVDS1 --rotate=left

Con lo schermo rotato verso sinistra, è possibile tenere il portatile per la batteria, e leggere documenti pdf a tutto schermo. In particolare, Okular sotto KDE ha i tasti sinistro e destro associati rispettivamente alla pagina successiva e quella precedente. Molto comodo quindi mentre si leggono documenti pdf (ad esempio, fumetti) poter cambiare pagina agilmente.

ThinkLight

Funziona regolarmente, ed è possibile controllarne l'accensione scrivendo le stringhe "on" e "off" sul file /proc/acpi/ibm/light

HDAPS

Hdaps è una tecnologia presente sui portatili della serie ThinkPad da diversi anni, che fornisce un accelerometro ed un sensore di urti, con l'intento di disattivare in modo opportuno le testine dell'hard disk in caso di caduta.
Vedere la pagina Debian on a IBM ThinkPad T42 2373 CS8#Note aggiuntive.
Non ho ancora testato queste cose sul mio ThinkPad, ma dovrebbero funzionare.

Bluetooth

Il bluetooth viene riconosciuto e si attiva automaticamente in fase di avviso.
Per ovviare a questo problema è possibile aggiungere, al file /etc/rc.local il comando:

rfkill block bluetooth




Guida scritta da: Snoopy

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti