Bamboo pen CTL-460

Da Guide@Debianizzati.Org.

Emblem-important.png Attenzione. Questa guida è obsoleta. Viene mantenuta sul Wiki solo per motivi di natura storica e didattica.

Debian-swirl.png Versioni Compatibili
Debian 6 "Squeeze"

La Bamboo pen modello CTL-460 è una tavoletta grafica della serie Bamboo prodotta dalla Wacom. La seguente guida permetterà all'utente di utilizzare la tavoletta con la propria Debian tramite il modulo wacom.


Indice

Introduzione

Questa guida è stata testata su una Debian Squeeze a 64bit, precisamente: 2.6.32-5-amd64 x86_64

Il tablet viene rilevato così:

$ lsusb | grep -i wacom
Bus 004 Device 002: ID 056a:00d4 Wacom Co., Ltd
$ dmesg | tail -f /var/log/messages
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.784054] usb 4-1: new full speed USB device using uhci_hcd and address 2
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.949168] usb 4-1: New USB device found, idVendor=056a, idProduct=00d4
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.949174] usb 4-1: New USB device strings: Mfr=1, Product=2, SerialNumber=0
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.949178] usb 4-1: Product: CTL-460
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.949181] usb 4-1: Manufacturer: Wacom Co.,Ltd.

La guida dovrebbe essere valida anche con un’architettura diversa (32bit) e anche su distro Linux diverse.

Prima di cominciare

Prima di tutto assicuratevi che il tablet non sia già funzionante con il modulo wacom (è necessario installare il pacchetto xserver-xorg-input-wacom, comunque necessario) già presente. A tablet collegato:

# modprobe wacom
$ dmesg | grep -i wacom | grep -i input

Se non ricevete nessun output, allora il tablet non è già funzionante e potete proseguire con le istruzioni.


Innanzitutto rimuoviamo il modulo precedentemente caricato e installiamo tutto il necessario per la compilazione:

# rmmod wacom
# aptitude install build-essential libx11-dev libxi-dev x11proto-input-dev xserver-xorg-dev tk8.4-dev tcl8.4-dev libncurses5-dev linux-headers-`uname -r`

Poi sarà necessario creare alcuni link utili alla compilazione del modulo:

$ cd /usr/src/linux-headers-`uname -r`/include/linux/
# ln -s /usr/src/linux-headers-2.6.32-5-common/include/linux/input.h
# ln -s /usr/src/linux-headers-2.6.32-5-common/include/linux/input-polldev.h
Warning.png ATTENZIONE
Il kernel in uso al momento della stesura di questa guida è il 2.6.32-5: abbiate l’accortezza di modificare gli ultimi due comandi, qualora utilizzaste un diverso kernel


Installazione dei driver

A questo punto possiamo scaricare linux-wacom. Al momento della stesura di questa guida, è disponibile la versione 0.8.8-8 (verificate sul sito se è l’ultima disponibile):

# wget http://prdownloads.sourceforge.net/linuxwacom/linuxwacom-0.8.8-8.tar.bz2

Decomprimiamo l’archivio, portiamoci nella cartella decompressa e procediamo con la compilazione:

# tar -jxvf linuxwacom-*.tar.bz2
$ cd linuxwacom-*
$ ./configure -enable-wacom -with-kernel=/usr/src/linux-headers-`uname -r`
$ cd src/2.6.30/
$ make

Se non abbiamo ricevuto errori, possiamo concludere installando i driver appena compilati:

# cp wacom.ko /lib/modules/`uname -r`/kernel/drivers/input/tablet/wacom.ko
# depmod -a

Verifica dell'installazione

A questo punto ricarichiamo il modulo wacom e verifichiamo che il tablet sia riconosciuto. La procedura è la stessa eseguita all’inizio per verificare se il tablet fosse già funzionante:

# modprobe wacom
$ dmesg | grep -i wacom | grep -i input

Questa volta, però, dovremmo ricevere un output di conferma come questo:

[ 2985.806859] input: Wacom Bamboo 4x5 Pen as /devices/pci0000:00/0000:00:1a.1/usb4/4-1/4-1:1.0/input/input16
[ 2985.826853] input: Wacom Bamboo 4x5 Finger as /devices/pci0000:00/0000:00:1a.1/usb4/4-1/4-1:1.1/input/input17

Conclusione

Se è tutto ok, facciamo in modo che il modulo wacom venga caricato automaticamente all’avvio:

# echo "wacom" >> /etc/modules

Riavviate X (logout+login) o il computer e godetevi il vostro tablet.

Link

Scheda della tavoletta sul sito del produttore



Guida scritta da: Mirko.pagliai

Swirl-auth20.png Debianized 20%

Estesa da:
Verificata da:

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti