Anonimato in rete - Tor

Da Guide@Debianizzati.Org.

Debian-swirl.pngVersioni compatibili

Tutte le versioni supportate di Debian

Indice

Introduzione

Tor è uno strumento per migliorare la sicurezza e la protezione delle persone e delle aziende su Internet. Tor rende anonimi la navigazione e la pubblicazione su internet, l'instant messaging, IRC, SSH e altro ancora. Inoltre, Tor offre una piattaforma su cui gli sviluppatori di software possono costruire nuove applicazioni sfruttandone le caratteristiche di anonimato, protezione e sicurezza.

Tor serve a proteggere contro l'analisi del traffico, una forma di sorveglianza della rete che minaccia la privacy e l'anonimato personale, i rapporti d'affari e le attività confidenziali, la sicurezza dello stato. Con Tor le comunicazioni vengono indirizzate attraverso una rete distribuita di server, chiamati onion router, che proteggono l'utente dalla profilazione dei siti web, o da intercettazioni locali che, controllando il traffico dei dati, possono capire quali siti vengono visitati.

La sicurezza di Tor migliora quanti più utenti lo usano e quanti più volontari offrono di gestire un server. Si può contribuire volontariamente offrendo il proprio tempo oppure offrendo la propria banda. Ricorda che Tor è software sperimentale e non è consigliabile affidarsi all'attuale rete Tor se si ha realmente bisogno di anonimato forte.

Installare e configurare Tor

La guida che segue è stata scritta elaborando le indicazioni per gli utenti Debian contenute nella guida di installazione ufficiale a Tor.

Installazione

Per installare Tor su una distribuzione Debian, possiamo scegliere due strade differenti:

  1. Per i diversi rami di Debian basta eseguire da terminale:
# apt-get install tor tor-geoipdb
  1. Se si desidera invece ottenere l'ultima versione stabile di Tor, è necessario configurare un repository di pacchetti dedicato, aggiungendo al proprio file /etc/apt/sources.list questa riga:
 deb   http://deb.torproject.org/torproject.org <DISTRIBUTION> main

inserendo il nome della propria distribuzione (Lenny, Squeeze, Wheezy, Sid) al posto di <DISTRIBUTION>. A questo punto eseguire:

$ gpg --keyserver keys.gnupg.net --recv 886DDD89
$ gpg --export A3C4F0F979CAA22CDBA8F512EE8CBC9E886DDD89 | sudo apt-key add -
# apt-get update 
# apt-get install tor
Info.png
Nota
Il nome DNS deb.torproject.org è in realtà un gruppo di server DNS indipendenti in configurazione round robin. Se per qualche motivo non si riesce ad accedervi, provare ad usare il nome di uno dei suoi componenti, come deb-master.torproject.org, mirror.netcologne.de or oppure tor.mirror.youam.de.


Configurazione

A questo punto è necessario configurare la navigazione web perché utilizzi Tor; a tal fine dobbiamo:

  1. Installare e configurare un web proxy. Tra i programmi più noti in quest'ambito vi è Privoxy, un web proxy con funzionalità di filtro per la protezione della privacy, per la modifica dei dati delle pagine web, per la gestione dei cookies, per il controllo degli accessi, e per la rimozione selettiva di contenuti come annunci, banner e pop-up. In alternativa a Privoxy è possibile utilizzare, come consigliato dalla guida di installazione ufficiale di Tor, un altro caching web proxy: Polipo. Una volta installato il web proxy che si preferisce (nel caso si scelga Polipo è necessario installare versioni superiori alla 1.0.4 perché quelle precedenti non hanno il supporto SOCKS necessario per essere utilizzate con Tor), sarà necessario configurarlo:
    • Privoxy: si veda l'ottima guida Privoxy: navigazione sicura a prova di spam
    • Polipo: sostituire l'attuale file di configurazione di Polipo, che si trova in /etc/polipo/config oppure in ~/.polipo con il file di configurazione che trovate qui ; infine riavviare Polipo per rendere effettivi i cambiamenti.
  2. Configurare la navigazione web per l'uso di Tor:per l'uso con Firefox o Iceweasel esiste un apposito plugin (Torbutton) disponibile a questo indirizzo; per usare Tor con altri programmi consulta questo HOWTO.

Infine, per verificare il corretto funzionamento di Tor, bisogna controllare che il proprio indirizzo IP venga reso anonimo durante la navigazione. Per farlo basta andare su Tor detector.

Configurazione ottimale di Tor per la navigazione con Iceweasel

Ringraziando etienne per la segnalazione, consiglio caldamente a tutti gli utilizzatori di Tor di seguire l'interessante tutorial in 5 puntate di Marco Calamari in cui viene spiegato come configurare al meglio Tor per la navigazione con Iceweasel/Firefox. Ecco qui i link:

Approfondimenti

Sitografia




Guida scritta da: q[^c^]p 02:24, 5 Gen 2007 (CST)

Swirl-auth40.png Debianized 40%

Verificata da:
MadameZou
Estesa da:
MadameZou

Verificare ed estendere la guida | Cos'è una guida Debianized

Strumenti personali
Namespace
Varianti
Azioni
Navigazione
Risorse
Strumenti